Atalanta
Le ultime

Verso il Parma, problemi anche per Maehle: fastidio al tendine d'achille destro

Oltre a Gollini e Toloi, a rischio anche la presenza dell'esterno danese, che non è al top per un fastidio alla gamba destra. Possibile comunque il recupero

Verso il Parma, problemi anche per Maehle: fastidio al tendine d'achille destro
Atalanta 07 Maggio 2021 ore 10:20

di Fabio Gennari

Oltre al brasiliano Rafael Toloi, il notiziario quotidiano arrivato da Zingonia racconta di qualche problema fisico anche per l'esterno danese Joakim Maehle. L'ex giocatore del Genk è stato costretto a un lavoro personalizzato a causa di un fastidio al tendine d'achille della gamba destra e a due giorni dalla sfida contro il Parma le sue condizioni sono da monitorare con grande attenzione: non si parla ancora di forfait, ma la sensazione è che non si voglia correre nessun rischio.

Senza Toloi, in difesa giocheranno Palomino e Djimsiti insieme a Romero; sulle corsie esterne spazio per Hateboer e Gosens in attesa di capire se Maehle recupererà, mentre de Roon e Freuler saranno i centrali alle spalle di Malinovskyi e Zapata, con uno tra Pessina, Muriel, Ilicic e Miranchuk a completare l'attacco. Tra i pali, vista la squalifica di Gollini, ci sarà ancora Sportiello e l'obiettivo è quello di chiudere con la porta inviolata.

La gara di domenica al Tardini rischia di essere veramente determinante nella corsa Champions dei nerazzurri. La formazione bergamasca deve cercare di sfruttare al massimo lo scontro diretto tra Juventus e Milan, ma anche le insidiose trasferte del Napoli (a La Spezia) e della Lazio (a Firenze). Partenopei e capitolini giocheranno in anticipo al sabato e quindi le altre squadre in corsa per la Champions conosceranno già i risultati delle dirette concorrenti.

Il tecnico Gasperini in questa settimana ha potuto organizzare il lavoro con il riposo al lunedì e poi sedute tutti i giorni. Dopo la gara di Parma, fino alla fine della stagione, non ci sarà più tempo per riposarsi e sarà un filotto con Benevento, Genoa, Juventus (Coppa Italia) e Milan. Serviranno nervi saldi e gambe in forma, dal punto di vista mentale la pressione è molto più forte sulle avversarie ma l'Atalanta non può calare l'attenzione: è il momento di stringere i denti, tutti assieme.