Voti a una prestazione stellare (ma Caldara da dove spunta?)

Voti a una prestazione stellare (ma Caldara da dove spunta?)
02 Ottobre 2016 ore 18:54

Il migliore in campo di questa fantastica squadra? Non può che essere l’uomo che ha scelto i giocatori scesi in campo, quello che ha messo Pesic e non Paloschi nel finale e che per la prima volta ha chiuso il match senza gol al passivo: Gian Piero Gasperini. Tra i giocatori, menzione speciale per Conti e Gomez, ma complessivamente tutti sono stati protagonisti di una partita stellare. Nel Napoli grandi insufficienze, nessuno sui suoi standard e il solo Hamsik sempre sul pezzo e bravo a provarci fino alla fine.

 

Berisha

 

Berisha 8: grandissima prestazione. Prima parata su Callejon al 22’, si ripete al 29’ mettendo in angolo alla grande una bella punizione di Ghoulam e al 42’ è ancora strepitoso su Milik. Apre la ripresa smanacciando un angolo di Ghoulam (57’) e a parte un paio di tuffi in uscita dalle sue parti non accade quasi più nulla. Giornata decisiva: adesso è chiaro perché gioca lui e non Sportiello?

Toloi 8: grande primo tempo su Insigne, con Caldara si sposta centrale di destra e nonostante qualche uscita sia da brividi ha il grandissimo merito di cercare sempre la giocata.

Caldara 8,5: ma questo? Da dove è spuntato? Esordio assoluto in Serie A, da ultima scelta di difesa a titolare nel cuore della retroguardia contro il miglior attacco del campionato. Prestazione da giocatore navigato, bravo davvero.

Masiello 8,5: inizia all’8’ con una gran chiusura in area su Hamsik, è sempre sul pezzo e non lascia passare nemmeno uno spillo. Fino alla fine è perfetto, unico errore? Al 95’ liscia un pallone in area facendo venire un coccolone a tutto lo stadio. Non importa, dietro è il migliore in campo.

Conti 9: gioca come non si era mai visto. E non è una frase fatta: gioca proprio come nessuno, in Serie A, gli aveva mai visto fare. E la risposta del campo è sensazionale, per 95’ minuti accorcia e riparte nonostante un giallo che poteva limitarlo. Veramente bravo.

Freuler 8,5: trova continuità e ripaga la fiducia con una prestazione perfetta. Giocava contro Hamsik e Zielinski eppure ci ha messo cuore e una grinta enorme. Se prende consapevolezza piena dei suoi mezzi, può davvero diventare un ottimo giocatore.

 

Gagliardini

 

Gagliardini 8,5: primo tempo assolutamente pazzesco, al 69’ per poco segna un gol impossibile e nel complesso la sua prova è qualcosa di sensazionale, commovente e quasi eroico. Perché? Non era la prima alternativa a Kessie, eppure ha giocato una partita mostruosa. Ed è un classe 1994. (73’ Pesic 6,5: entra nel momento della lotta, ci mette cuore e non tira mai indietro la gamba. Prezioso).

Dramè 8: tiene molto bene in fase difensiva, al 33’ colpisce una clamorosa traversa e complessivamente è bravissimo sia in fase di ripiegamento che di riproposizione dell’azione offensiva.

Kurtic 8,5: inizia a uomo su Jorginho ma in fase offensiva è bravo a proporsi. Ci si aspetta un calo alla distanza e invece domina la scena fino al 95′ come non gli era mai riuscito. Applausi convinti anche per lui.

Petagna 8,5: alla prima palla utile (9’) insacca di sinistro il terzo gol in quattro presenze, al 16’ per poco trova ancora il pertugio giusto e al 35’ manda alto di un soffio un colpo di testa su cross di Gomez. Tiene il confronto fisico con Koulibaly, esce tra gli applausi dopo quasi 70’ minuti giocati alla grandissima. (68’ Grassi 7,5: entra e inizia a rincorrere qualsiasi cosa si muova per il campo. Avesse segnato quel contropiede, sarebbe venuto giù lo stadio).

Gomez 9: gioca con una mano rotta ma il gol del vantaggio nasce da un suo cross, al 33’ costringe Reina alla grande parata in angolo e poco dopo mette sulla testa di Petagna un pallone perfetto. Fino a quando resta in campo, gioca da capitano vero: decisivo. (83’ D’Alessandro 6,5: corsa e cuore al servizio della squadra).

 

Gasperini

 

All. Gasperini 10: in situazioni come questa, il rischio di passare per matto è altissimo. Sceglie una formazione che nessuno poteva nemmeno immaginare, vince con pieno merito bloccando il Napoli in ogni situazione e chiudendo a braccia alzate sotto la Curva. Con Caldara, Conti, Gagliardini, Grassi, Freuler e Petagna titolari o comunque protagonisti ha centrato un’impresa enorme. Avanti così mister.

Napoli: Reina 6, Hysaj 5,5, Maksimovic 5, Koulibaly 6, Ghoulam 5, Jorginho 5 (72’ Gabbiadini 5,5), Zielinski 5,5, Hamsik 6, Callejon 5 (54’ Mertens ), Milik 5,Insigne 4,5 (79’ Giaccherini 6). All. Sarri 5.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia