Atalanta
Bello scontro

Zappacosta-Gosens contro Darmian (o Dumfries) e Perisic: è scontro tra coppie di fascia

Le due formazioni punteranno molto sulle ali: chi la spunterà? E attenzione ai possibili cambi in corsa, che possono cambiare tutto...

Zappacosta-Gosens contro Darmian (o Dumfries) e Perisic: è scontro tra coppie di fascia
Atalanta 25 Settembre 2021 ore 09:00

di Fabio Gennari

Nell'ultimo turno di campionato, incredibilmente, sono andati in gol in quattro. Parliamo dei titolari di fascia che hanno giocato da titolari in Fiorentina-Inter e Atalanta-Sassuolo, quelli che probabilmente saranno gli stessi a scendere in campo durante Inter-Atalanta di questo pomeriggio. Da una parte Darmian e Perisic (ma attenzione a Dumfries), dall'altra Zappacosta e Gosens: dirimpettai di una sfida tutta corsa e proiezione offensiva che potrebbe davvero essere decisiva per le sorti della sfida tra le due formazioni nerazzurre del nostro campionato.

Sulla fascia destra dell'Atalanta ci sarà Zappacosta, migliore in campo nell'ultima gara giocata contro il Sassuolo e autore del decisivo gol del 2-1. Il numero 77 di Gasperini ormai si è conquistato la titolarità e oggi incrocerà il campo probabilmente con Ivan Perisic, esterno di qualità che nell'Inter non ha sempre convinto ma che con Simone Inzaghi sta trovando un'ottima continuità di prestazione. Se Zappacosta riuscirà ad attaccare di più senza farsi troppo schiacciare dietro, la Dea avrà più possibilità di fare un buon risultato.

La corsia mancina della Dea vedrà invece, come sempre, Gosens protagonista. Di fronte a lui dovrebbe esserci Darmian, sebbene l'olandese Dumfries non sia da escludere. Sulla sinistra atalantina, però, bisogna considerare anche Djimsiti basso e Zapata alto: la capacità di Gosens di schiacciarsi verso il basso per una difesa a quattro e poi di aprire il campo attaccando lo spazio. Le combinazioni cui l'Atalanta si affida saranno molto importanti per la manovra offensiva, ma attenzione dietro: Darmian è meno prorompente, ma è ordinato e arriva spesso in avanti, rendendosi pericoloso; Dumfries invece è più prorompente e dinamico, ma anche meno ordinato difensivamente.

Il 3-4-1-2 di Gasperini e il 3-5-2 di Inzaghi lasciano molto spazio al gioco sugli esterni, durante la sfida i due tecnici hanno anche qualche altra opzione a disposizione per magari cambiare la squadra in corsa e chissà che i famosi cinque cambi di cui ha parlato anche Gasperini in conferenza stampa non possano incidere sulle strategie delle fasce.