Menu
Cerca
amara sorpresa

A Mapello per ricevere i richiami del vaccino, ma nel week-end il centro è chiuso

Una quarantina di persone sono andate al "Continente" per ricevere la seconda dose, trovando le linee chiuse. Un disservizio imputabile alla passata modalità di prenotazione con Aria spa e al cambio nella gestione delle linee vaccinali

Attualità 03 Maggio 2021 ore 09:44

Sono una quarantina i bergamaschi che tra sabato 1 e domenica 2 maggio, dopo essersi recati al centro vaccinale del “Continente” di Mapello, hanno avuto l’amara sorpresa di trovarlo chiuso. In diversi casi anziani, che aspettavano di ricevere il richiamo del vaccino.

Una scena che riporta alla mente i disservizi della gestione della campagna d’immunizzazione da parte di Aria spa, poi sostituita da Poste Italiane. E anche per l’episodio in questione pare che il disservizio sia imputabile alla precedente gestione.

Le vaccinazioni per gli over80 a Mapello, all’epoca di Aria, erano iniziate all’inizio di aprile e, tenendo in considerazione l’intervallo di tempo necessario al richiamo, il calendario delle somministrazioni contemplava anche le giornate di sabato 1 e domenica 2 maggio. Questo perché a gestire le inoculazioni, all’epoca, era l’Asst Bergamo Ovest.

Con il passaggio a Poste Italiane però c’è stato anche un avvicendamento nella gestione del centro vaccinale: ora le linee sono in campo agli Istituti ospedalieri bergamaschi, del gruppo San Donato, che vaccinano dal lunedì al venerdì, mentre nei giorni festivi la struttura è chiusa.

In settimana diversi bergamaschi che avrebbero dovuto essere vaccinati nel week-end sono stati avvisati e hanno riprogrammato il proprio appuntamento per il richiamo. Tuttavia, evidentemente, questa quarantina di persone non è stata informata.