Attualità
il cantiere

Al via il 22 febbraio la riqualificazione di piazza Matteotti: come cambia la viabilità

Il Comune di Bergamo punta a completare l'intervento di riordino del centro piacentiniano entro la fine dell’anno

Al via il 22 febbraio la riqualificazione di piazza Matteotti: come cambia la viabilità
Attualità Bergamo, 19 Febbraio 2022 ore 11:45

Mentre progrediscono il primo e il secondo lotto di lavori, ovvero la riqualificazione di Piazza Dante e Largo Gavazzeni (entrambi in conclusione in primavera), martedì 22 febbraio prenderà il via anche il cantiere per la risistemazione di piazza Matteotti.

Un intervento di riassetto e di riordino del centro piacentiniano che il Comune di Bergamo punta a completare entro la fine dell’anno. Nelle intenzioni di Palazzo Frizzoni quindici nuovi alberi (e 1.200 metri quadrati in più di verde) sostituiranno parte dei posti auto, mattonelle in pietra prenderanno il posto dell’asfalto e la mobilità lungo l’asse di via XX Settembre, fino all’incrocio con viale Roma, verrà riorganizzata.

«Si tratta dell’ultima parte di un ampio progetto di ridisegno e aggiornamento del nostro centro cittadino – sottolinea l’assessore alla riqualificazione urbana Francesco Valesini – che ci auguriamo possa apportare una migliore vivibilità e rappresentare un valore aggiunto. Il risultato lo vedremo a fine 2022, giusto in tempo per l’anno in cui la città diverrà, insieme a Brescia, Capitale italiana della cultura».

Le modifiche alla viabilità

Per consentire il corretto svolgimento del cantiere, nell’area antistante via Crispi, è stata emessa un’ordinanza che istituisce dalle 9 di martedì 22 febbraio e fino alle 18 di domenica 31 luglio i seguenti provvedimenti viabilistici, validi in base all’avanzamento dei lavori:

in Piazza Matteotti nel tratto compreso tra viale Roma e passaggio Cividini

  • restringimento della carreggiata a vista con istituzione di una unica corsia per ogni senso di marcia divieto di sosta 0-24 con rimozione forzata ambo i lati esteso a tutte le categorie dei veicoli eccetto i mezzi impiegati nei lavori

in Piazza Matteotti ai civici 15 e 16

  • creazione di due stalli di sosta riservati ai veicoli impegnati nelle operazioni di carico e scarico

alla Rotonda dei Mille in corrispondenza dei civici 4 e 2

  • divieto di sosta permanente con rimozione forzata negli stalli a pagamento ivi ubicati per tutte le categorie dei veicoli eccetto i veicoli dei residenti che espongono il permesso A1 e A2 e A3

in via Crispi

  • divieto di sosta 0-24 con rimozione forzata, sul lato sinistro in direzione di Rotonda dei Mille, per tutte le categorie dei veicoli
  • strada a fondo chiuso in corrispondenza dell’intersezione con Piazza Matteotti
  • istituzione del doppio senso di circolazione, con entrata ed uscita sulla Rotonda dei Mille, solo per i residenti frontisti e per i veicoli autorizzati ad accedere a Palazzo Frizzoni.

Come sarà la nuova Piazza Matteotti

Piazza Matteotti passerà dall’attuale vocazione stradale a un’area di evidente vocazione pedonale, simile a quella che già esiste in via XX Settembre, che garantisce accessibilità ai fornitori dei negozi e ai residenti, ma che apre spazi di qualità per i pedoni e i ciclisti.

Al termine dei lavori verrà tolta la quindicina di posti auto che si trovano di fronte a Palazzo Uffici. Via Crispi, invece, rimarrà percorribile e costituirà una sorta di rotazione con via Borfuro, consentendo così di raggiungere il parcheggio interrato nella strada. Saranno mantenuti, se non incrementati, i posteggi per i motorini, che saranno spostati negli spazi antistanti il civico 3 della piazza.

Passaggio Zeduri rimarrà percorribile dai motorini e saranno creati spazi per il carico/scarico delle merci, così da garantire l’accessibilità ai fornitori dei negozi. Inoltre, il Comune installerà telecamere per il controllo degli accessi ai varchi dell’area, che diventerà una Ztl.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter