Attualità
la campagna

Fase 3 di vaccinazione: a Bergamo già 180 persone hanno ricevuto la dose aggiuntiva

Nella Bergamasca il ritmo d'iniezioni viaggerà a una media di 200 vaccinazioni quotidiane

Fase 3 di vaccinazione: a Bergamo già 180 persone hanno ricevuto la dose aggiuntiva
Attualità 21 Settembre 2021 ore 09:47

Sono circa 180 i bergamaschi che hanno già ricevuto la dose addizionale del vaccino anti-Covid. La cosiddetta “fase 3” della campagna vaccinale è partita anche in provincia e coinvolgerà, in questa fase iniziale, circa 15mila pazienti immunocompromessi: trapiantati, dializzati, malati oncologici oppure autoimmuni. Poi toccherà a over80, ospiti delle Rsa e personale sanitario.

Se il ritmo d’iniezioni su scala lombarda oscillerà tra le 20 mila e le 65 mila somministrazioni al giorno, nella Bergamasca si viaggerà a una media di 200 vaccinazioni quotidiane. «Le strutture e le risorse impiegate per questa nuova fase saranno le stesse coinvolte fino a oggi», ha detto la vicepresidente lombarda Letizia Moratti. Così a Bergamo sono state coinvolte subito le tre Asst: Bergamo Est e Ovest e Papa Giovanni XXIII (quest’ultima si occuperà nel corso di tutta la fase 3 di circa 20 mila terze dosi, di cui la metà per gli immunodepressi)

Le altre tappe della fase 3 sono state fissate (indicativamente) per le date dell’11 ottobre, di metà ottobre e di metà novembre. Verranno coinvolti, nell’ordine, ospiti e personale delle Rsa, ultraottantenni e operatori sanitari. Per questi soggetti il richiamo non verrà inoculato prima di sei mesi dalla seconda dose.

Gli immunocompromessi verranno vaccinati prevalentemente negli ospedali, ma anche nei centri vaccinali e a domicilio. Gli ospiti delle Rsa all’interno delle strutture dove sono già ricoverati, mentre gli over80 potranno vaccinarsi anche in farmacia e negli studi dei medici di medicina generale.