la possibile proroga

I Green Pass dei primi vaccinati scadranno a ottobre. A Bergamo sono 2.500, poi che succede?

È possibile che il Governo, sulla base delle indicazioni che arriveranno dal Cts, decida di estendere la validità della certificazione da 9 a 12 mesi

I Green Pass dei primi vaccinati scadranno a ottobre. A Bergamo sono 2.500, poi che succede?
Attualità 26 Agosto 2021 ore 11:00

Per circa 2.500 bergamaschi, tra operatori sanitari e anziani ricoverati nelle Rsa, ossia i primi a essere vaccinati l’anno scorso, il Green Pass scadrà a ottobre. Almeno secondo le stime comunicate a L'Eco di Bergamo dall'Ats. Ma poi, per queste persone, che succede? È possibile che il Governo decida di prorogare la durata della certificazione, estendendone la validità dai 9 mesi attuali all’anno.

Nel merito si era espresso anche il Coordinatore del comitato tecnico scientifico Franco Locatelli, che in un’intervista rilasciata nei giorni scorsi al Corriere della Sera aveva definito «più che ragionevole» l’ipotesi di una proroga. Anche alla luce del fatto che già in passato si è optato per questa soluzione (inizialmente il Green Pass valeva per i 6 mesi successivi alla vaccinazione), che potrebbe essere affrontata già domani, venerdì 27 agosto, dal Cts.

Strettamente connesso al tema Green Pass vi è quello legato all’ipotesi della somministrazione di una terza dose di vaccino anti-Covid. In Italia è probabile che questa strada venga percorsa aprendo le vaccinazioni, inizialmente, alle categorie più fragili, per metterle al riparo dalle conseguenze più gravi della malattia. Una vaccinazione non di massa quindi, come la campagna attualmente in corso, ma più simile all’ordinario.

Se questa ipotesi dovesse prendere corpo, Regione Lombardia è al lavoro per preparare un piano che in linea di massima prevede non più grandi hub, ma piccoli o medi centri vaccinali sparsi sul territorio. Inoltre, saranno coinvolti anche i medici di medicina generale e le farmacie.