Attualità
l'analisi

I passeggeri premiano l'aeroporto di Orio: indice di soddisfazione in media... mondiale

Il Caravaggio nel terzo trimestre dell’anno ha ottenuto un punteggio pari a 4,3 punti su 5. La media nel mondo è 4,4, in Italia è 4

I passeggeri premiano l'aeroporto di Orio: indice di soddisfazione in media... mondiale
Attualità Bergamo, 01 Novembre 2021 ore 17:43

I viaggiatori che decollano o atterranno all’aeroporto di Orio al Serio sono spesso soddisfatti. E sono i numeri a dirlo.

Secondo un’analisi comparativa elaborata su un campione di 250 scali dall’Airports Council International World, ossia l’associazione mondiale degli aeroporti, il Caravaggio nel terzo trimestre dell’anno ha ottenuto un indice di soddisfazione dei passeggeri pari a 4,3 punti su 5. Un valore sostanzialmente allineato alla media mondiale, di 4,4 punti, e secondo in Italia solo all’aeroporto romano di Fiumicino (la media degli aeroporti italiani è di 4 punti).

Di particolare rilievo per lo scalo cittadino è stato l’indice di soddisfazione dei passeggeri business, che ha raggiunto un valore addirittura superiore alla media mondiale: 4,5 punti. I passeggeri hanno apprezzato, in particolare, la nuova sala vip creata da Sacbo, che ha ottenuto un punteggio di 4,2, superiore sia alla media italiana sia a quella globale.

Ma rispetto a numerosi scali nazionali ed esteri, i viaggiatori che transitano dall’aeroporto di Orio hanno dimostrato di gradire i collegamenti con la città, l’accessibilità e il rapporto qualità/prezzo dei parcheggi, la cortesia e l’efficienza del personale, la facilità con cui ci si muove nel terminal e si raggiungono i gate d’imbarco e, infine, l’assortimento e il rapporto qualità/prezzo dei negozi e dei ristoranti presenti.

Nel complesso, quindi, Il Caravaggio gode di valutazioni in miglioramento rispetto ai trimestri precedenti. Una crescita di giudizi che dovrebbe essere riconfermata anche in seguito dell’ampliamento del terminal a ovest, con maggiori spazi per gli imbarchi Schengen e per i passeggeri in arrivo, oltre che dal completamento delle infrastrutture di accesso, tra cui, il nuovo collegamento ferroviario.