Attualità
L'idea

L’Università di Bergamo crea un manuale di lingua ucraina per l’accoglienza dei rifugiati

L’opera è a cura di due docenti dell’ateneo, servirà ad aiutare chi non ha familiarità con l’ucraino e contiene un dizionario di base con traslitterazioni e molte immagini

L’Università di Bergamo crea un manuale di lingua ucraina per l’accoglienza dei rifugiati
Attualità Bergamo, 02 Maggio 2022 ore 14:43

L’Università degli studi di Bergamo, che in seguito allo scoppio del conflitto ucraino si è attivata mettendo a disposizione docenti e studenti con competenze in mediazione linguistica, aderendo alla raccolta fondi «Un aiuto per l’Ucraina» e organizzando un ciclo di conferenze e incontri per comprendere le dinamiche del conflitto, ha voluto confermare il suo sostegno agli esuli con la creazione di un manuale ad hoc, pensato proprio per coloro che sono in prima linea nell’accoglienza e che non hanno familiarità con la lingua dei rifugiati.

Il manuale, dal titolo “Ласкаво просимо! Benvenuti! Manualetto per l’accoglienza in lingua ucraina”, a cura delle professoresse Maria Chiara Pesenti e Liana Goletiani, nasce dal desiderio di collaborare all'accoglienza di bambini e ragazzi ucraini che giungono in Italia e si affacciano a una prima alfabetizzazione.

Maria Chiara Pesenti è professoressa ordinaria nella nostra università e insegna lingua e cultura russa. Negli anni Novanta ha conseguito il dottorato di ricerca in Letterature slave comparate a Roma, presso il Ministero dell'Università e della Ricerca (Murst) e studiato le lingue ucraina e polacca. Da alcuni anni si occupa di iconografia popolare in ambito russo e ucraino.

A collaborare con lei nella stesura dell’opera è stata Liana Goletiani, professoressa associata che insegna lingua e traduzione russa sempre nell’ateneo cittadino. Nel 2003 ha conseguito il dottorato in Slavistica presso la Johann Wolfgang Goethe Universität di Francoforte sul  Meno, dove ha studiato lingue e culture slave orientali. Oggi dedica la sua attività di ricerca a problemi di linguistica e traduzione delle lingue russa e ucraina.

Riservando ampio spazio alle immagini e riportando la traslitterazione semplificata delle parole in lingua ucraina scritte in cirillico, il manuale racchiude un dizionario di base (cibo, bevande, abbigliamento, saluti e convenevoli, domande e risposte sulla salute e i bisogni quotidiani di comunicazione) e risulta immediatamente fruibile sia dai parlanti italiano, sia da coloro che parlano ucraino, grazie alla facile consultazione.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter