Attualità
nuova ordinanza anti-alcol

Malpensata e stazione, oltre al consumo il Comune pensa di vietare anche la vendita di alcolici

Probabilmente verrà stilata una lista dei locali che non potranno più vendere bevande alcoliche a partire dal pomeriggio

Malpensata e stazione, oltre al consumo il Comune pensa di vietare anche la vendita di alcolici
Attualità Bergamo, 07 Dicembre 2021 ore 10:32

Alla Malpensata e nelle vicinanze della stazione, oltre al divieto di consumare bevande alcoliche in strada (prorogato fino al 3 febbraio), si arriverà anche al divieto di vendita degli alcolici.

Lo ha anticipato il vicesindaco e assessore alla sicurezza Sergio Gandi a L’Eco di Bergamo, spiegando che la misura non sarà comunque un qualcosa di generalizzato, per evitare di penalizzare quei commercianti che svolgono il proprio lavoro rispettando le regole. Quindi, con ogni probabilità, verrà stilata una lista dei locali che non potranno più vendere bevande alcoliche.

Palazzo Frizzoni sta anche valutando quando applicare questo nuovo divieto, se lungo tutto l’arco della giornata oppure in specifiche fasce orarie; probabilmente la norma scatterà a partire dal pomeriggio, visto che raramente liti o episodi di ubriachezza molesta si sono verificati già dal mattino.

Oggi l’ordinanza di divieto di consumo di bevande alcoliche si applica in piazzale degli Alpini e Marconi, su quello della Malpensata, nelle vie Bonomelli, Novelli, Mozart, Leoncavallo e in alcuni tratti delle vie Bono, Papa Giovanni, Paglia, Zanica, Furietti e San Giovanni Bosco. Da quando è entrata in vigore, al momento la polizia locale ha sanzionato 35 persone (le multe oscillano dai 25 ai 500 euro).