Attualità
Molte segnalazioni

Ritardi nei recapiti e lunghe code: la senatrice Pergreffi chiede a Poste di intervenire

La parlamentare leghista in una lettera ha anche chiesto quali siano gli interventi strutturali per garantire un servizio efficiente

Ritardi nei recapiti e lunghe code: la senatrice Pergreffi chiede a Poste di intervenire
Attualità 03 Gennaio 2022 ore 17:11

Bollette consegnate nelle cassette delle lettere a ridosso delle scadenze, documenti bancari recapitati in ritardo, posta ordinaria inevasa per settimane e lunghe code fuori dagli uffici postali per ritirare le raccomandate.

Sono alcune delle problematiche che la senatrice della Lega Simona Pergreffi ha segnalato all’amministratore delegato di Poste Italiane Matteo Del Fante e al direttore provinciale di Bergamo, Silvia Mazzoleni, chiedendo quali provvedimenti intendano adottare per superare questa fase di criticità e quali siano, in prospettiva, gli interventi strutturali che Poste ha in programma per garantire un servizio efficiente e un’organizzazione lavorativa interna idonea.

«Comprendendo i problemi legati alla carenza di personale in quarantena per il Covid che coincide con l'incremento delle consegne di pacchi durante il periodo natalizio – scrive la senatrice leghista -, non posso comunque esimermi dal rilevare che i ritardi erano comunque già antecedenti all'esplosione di contagi degli ultimi 10/15 giorni».

Le segnalazioni raccolte tra i cittadini, inoltre, non riguarderebbero tanto la consegna dei pacchi, quanto la corrispondenza ordinaria come le bollette che, se consegnate in ritardo, comportano «in caso d’insolvenza ulteriori spese e disagi per l'utenza – osserva Simona Pergreffi -. Questa difficile situazione porta a registrare lunghe code agli uffici postali per la ricerca e il ritiro delle raccomandate, con snervanti attese, all'esterno e al freddo, anche da parte di persone anziane».

Nella lettera, la senatrice del Carroccio sottolinea anche i solleciti ricevuti da diversi dipendenti di Poste, che lamentano, dopo l'acquisizione di Nexive e l'appalto del recapito di Amazon, un pesante aumento del carico di lavoro negli uffici postali, nei centri distribuzione e nel recapito dei portalettere. «Al riguardo – conclude Pergreffi - sono a disposizione, nel mio ruolo di componente della Commissione Lavori pubblici e comunicazioni, per valutare e supportare le iniziative che possano migliorare i servizi e ridurre i disagi per i cittadini».