Attualità
L'anno scorso

Sostegno alla vaccinazione: in Bergamasca, Poste ha consegnato più di 592 mila dosi

Nel 2021, nella nostra provincia, sono state prenotate tramite il portale oltre 2 milioni di dosi ed effettuate più di 1,6 milioni di somministrazioni

Sostegno alla vaccinazione: in Bergamasca, Poste ha consegnato più di 592 mila dosi
Attualità Bergamo, 19 Gennaio 2022 ore 17:58

Lo scorso anno Poste Italiane ha consegnato nella sola provincia di Bergamo ben 561.500 dosi di vaccino anti-Covid. Un approvvigionamento che non si è mai fermato, tanto che dall’inizio del 2022 sono state distribuite agli hub vaccinali bergamaschi 31 mila dosi.

Domani, giovedì 20 gennaio, i furgoni del corriere SDA, attrezzati con celle frigorifere, consegneranno altri 16 mila vaccini all’ospedale Papa Giovanni XXIII e agli ospedali di Alzano Lombardo e di Treviglio. Una cifra a cui si aggiungeranno ulteriori 144.600 dosi di vaccino Moderna che, sempre domani, SDA distribuirà in collaborazione con l’Esercito a tutti i centri vaccinali della Lombardia.

Prenotazione_1
Foto 1 di 3
prenotazione3
Foto 2 di 3
2SDA CONSEGNA VACCINI (16) (3)
Foto 3 di 3

Poste Italiane ha sostenuto la campagna vaccinale mettendo a disposizione non soltanto la propria rete logistica, ma anche la propria piattaforma informatica in grado di gestire e coordinare le prenotazioni. Una piattaforma che è stata scelta anche da Regione Lombardia, grazie a cui sono state gestiti gli appuntamenti necessari a somministrare oltre 21,2 milioni di vaccini ai lombardi.

Nello specifico, nella sola provincia di Bergamo nel 2021 sono state prenotate tramite il portale online oltre 2 milioni di dosi e sono state effettuate più di 1,6 milioni di somministrazioni. Tutto questo anche grazie ai 131 Postamat presenti sul territorio e ai 368 portalettere in grado di effettuare il servizio di prenotazione per i cittadini.

Seguici sui nostri canali