Menu
Cerca
quartiere carnovali

Traffico e mancanza di posti auto, Carrara: «Si ripristini il senso unico in via dei Carpinoni»

Secondo il consigliere leghista, istituendo il doppio senso di marcia l'Amministrazione avrebbe ottenuto come unico risultato quello di eliminare sedici posteggi utilizzati dai residenti

Traffico e mancanza di posti auto, Carrara: «Si ripristini il senso unico in via dei Carpinoni»
Attualità Bergamo, 18 Maggio 2021 ore 11:11

Traffico e mancanza di posti auto attanagliano i residenti del quartiere Carnovali, soprattutto di chi abita in via dei Carpinoni tanto che il comitato “Nuovo Circolo Carnovali” ha raccolto un centinaio di firme di famiglie che chiedono al Comune di risolvere i problemi di viabilità nell’area.

Una richiesta che è stata raccolta anche dal consigliere comunale della Lega Alessandro Carrara, che ha lanciato una proposta a Palazzo Frizzoni: ripristinare il senso unico nella parte finale di via dei Carpinoni, tra il civico 23 e il 25, recuperando in questo modo posteggi sul lato sinistro della carreggiata e limitando la velocità delle automobili in transito.

«Il quartiere negli ultimi dieci anni ha subito notevoli cambiamenti – spiega il consigliere leghista nell’ordine del giorno depositato in Comune – tra cui la costruzione di diverse abitazioni popolari e di due catene di supermercati, cui si aggiunge l’insediamento del nuovo mercato del lunedì e l’ampliamento del polo universitario in via dei Caniana che, essendo confinante al quartiere, ha diverse ripercussioni sull’area».

Il quartiere Carnovali confina poi con l’imbocco dell’autostrada e via dei Carpinoni, oltre a diversi condomini, ospita attività commerciali, la parrocchia, l’oratorio e la polisportiva del quartiere, il Centro per la terza età, la palestra polifunzionale e una sala comunale in cui si organizzano diverse attività socioculturali.

Di conseguenza, parte del problema per chi vive in via dei Carpinoni sarebbe il doppio senso di marcia istituito tre anni fa dall’Amministrazione nella parte finale della strada. Un intervento che non ha risolto le criticità legate alla viabilità e che avrebbe avuto come effetto solo quello di eliminare sedici posti auto, «di vitale importanza per chi è sempre in difficoltà nel trovare parcheggio», osserva Carrara.