Menu
Cerca
La mappa interattiva

Vaccinazioni anti-Covid, prima dose a un terzo dei bergamaschi. I dati Comune per Comune

Con un ritmo settimanale di diecimila somministrazioni al giorno, la nostra provincia è la terza migliore in Lombardia con il 33,30% della popolazione target coperta con almeno una dose

Vaccinazioni anti-Covid, prima dose a un terzo dei bergamaschi. I dati Comune per Comune
Attualità 06 Maggio 2021 ore 17:50

Nel giorno in cui Regione Lombardia ha annunciato che da lunedì 10 maggio anche i cittadini lombardi di età compresa tra i 50 e i 59 anni potranno prenotare la vaccinazione anti-Covid, è utile fare il punto della situazione sulla campagna vaccinale.

Provincia di Bergamo, un terzo della popolazione con la prima dose

Dopo il boom di vaccinazioni della scorsa settimana, in Lombardia i ritmi delle somministrazioni si sono stabilizzati in attesa dell'arrivo di nuove dosi. In Bergamasca, una delle province che hanno dimostrato performance migliori, attualmente si effettuano circa diecimila somministrazioni al giorno. Un'ottima media, che ha permesso negli ultimi giorni di arrivare ad avere un terzo esatto della popolazione target provinciale (che conta 946.801 persone) coperta almeno dalla prima dose del vaccino.

Al momento, infatti, il 33,30 per cento della popolazione target bergamasca ha ricevuto la prima dose di vaccino. Si tratta della terza miglior percentuale lombarda, dietro solamente alle province di Cremona (37,06 per cento) e Lecco (33,73 per cento), che contano però meno abitanti di noi. Milano e Brescia sono invece ferme, rispettivamente, al 29,76 per cento e al 32,48 per cento.

Valgoglio è sempre il Comune più vaccinato

Andando a osservare la situazione nei singoli Comuni, Valgoglio resta il più vaccinato dell'intera provincia (61,65 per cento), secondo in Lombardia dietro solamente a Viggiù (Varese, 69,74 per cento), che è uno dei Comuni che a febbraio fu “chiuso” per l’altissimo numero di contagi. In fondo alla classifica provinciale, invece, troviamo anche questa settimana Vigolo, che però sale dal 14,55 per cento di popolazione che ha ricevuto almeno la prima dose al 19,06 per cento attuale. Per il resto, le zone della Bergamasca più coperte dai vaccini risultano essere quelle a Nord e a Est del capoluogo.

Treviglio ha superato Bergamo

A proposito di Bergamo città: restano buone le sue percentuali, con il 35,85 per cento della popolazione target (pari a 107.769 abitanti) che ha ricevuto almeno la prima dose. La novità è il sorpasso di Treviglio su Bergamo: la "capitale della Bassa" ha decisamente accelerato e ora ha il 35,98 per cento della sua popolazione target vaccinata almeno con la prima dose.