il finanziamento

Valorizzazione delle miniere dismesse: da Regione 767 mila euro a Gorno, Oneta e Dossena

La Giunta ha stanziato più di 1,8 milioni per otto interventi nei siti lombardi che puntano a recuperare le infrastrutture

Valorizzazione delle miniere dismesse: da Regione 767 mila euro a Gorno, Oneta e Dossena
Attualità Val Seriana, 12 Luglio 2021 ore 18:56

Le miniere lombarde sono pronte a rinascere. In particolare, Regione Lombardia ha stanziato 1 milione e 860 mila euro per finanziare otto interventi che puntano a recuperare le infrastrutture e a potenziare i livelli di sicurezza, garantendo così una maggiore accessibilità a questi luoghi.

Nello specifico, in provincia di Bergamo beneficeranno del contributo tre siti: la miniera Costa Jels a Gorno (finanziamento da 297 mila euro), gli scavi nella località Ronchellini a Oneta (150 mila euro) e le miniere Paglio e Pignolino a Dossena (320 mila euro).

La Lombardia conta diverse miniere dismesse ma visitabili, che rappresentano un patrimonio culturale e storico da salvaguardare – sottolinea l’assessore regionale all'Ambiente e Clima Raffaele Cattaneo -. Vogliamo valorizzare questi luoghi, che sono una testimonianza dell'economia della nostra regione. I progetti finanziati potranno rilanciare i territori».

A Gorno i fondi saranno utilizzati per migliorare l’accessibilità del sito, sia all'aperto sia nei locali sotterranei: il primo lotto di lavori servirà per la messa in sicurezza della miniera, mentre in un secondo momento verrà valorizzato l'Ecomuseo di via Madonna e arredata l'area didattica del sito minerario.

A Oneta sarà recuperato e valorizzato lo storico edificio di pertinenza mineraria, in ottica turistica, culturale, sociale e di ricerca. Infine, a Dossena, saranno potenziati i livelli di sicurezza e di accesso di entrambe le aree minerarie.

Approvato il programma regionale per il recupero e la valorizzazione del patrimonio minerario dismesso, il Pirellone sta sviluppando anche un primo progetto di promozione delle miniere lombarde non più in attività ma visitabili, grazie al supporto di Fondazione Lombardia per l'ambiente ed Explora.

I contenuti e immagini relativi al “Favoloso mondo sotterraneo” sono stati caricati sul portale turistico regionale: si tratta di schede che mostrano e descrivono l'ambiente delle miniere, le sue caratteristiche e la storia dei siti e dei minatori che vi hanno lavorato all’interno.