Attualità
Sicurezza

Videosorveglianza, nel 2023 in arrivo a Bergamo 53 nuove telecamere: ecco dove

I dispositivi saranno installati in due fasi, l’obiettivo è potenziare ed ammodernare il sistema

Videosorveglianza, nel 2023 in arrivo a Bergamo 53 nuove telecamere: ecco dove
Attualità Bergamo, 04 Gennaio 2023 ore 10:58

Nel 2023 il Comune di Bergamo potenzierà la videosorveglianza con 53 nuove telecamere: i nuovi dispositivi non entreranno in funzione tutti in una volta, ma saranno installati in modo progressivo.

Come riportato oggi (mercoledì 4 gennaio) da L'Eco di Bergamo, il tutto avverrà in due fasi: nella prima si prevede che 28 saranno attive nel giro di un paio di mesi, quindi entro fine febbraio prossimo, mentre altre 25 saranno operative entro la fine di dicembre. In realtà, le telecamere del primo gruppo dovevano essere piazzate nel 2021, ma a causa della pandemia le priorità dell’Amministrazione sono cambiate e, dovendosi concentrare su altre questioni, l’intervento era stato rimandato.

Il cronoprogramma e gli obiettivi

Adesso, però, il cronoprogramma è stato riaggiornato con le nuove tempistiche e il progetto di potenziamento è inserito nella delibera di giunta che proroga la gestione degli impianti ad Atb fino al 31 agosto, con un impegno di spesa per 244 mila euro. I punti presidiati in città, con le prime 28 telecamere, passeranno quindi da 107 a 135, con l’Amministrazione che ha stanziato altri 488 mila euro per l’acquisto delle altre 25, con la somma da girare ad Atb che provvederà a procurarsele. Nel farlo, si terrà conto della necessità di rinnovare il parco tecnologico e la qualità del sistema, con predisposizione alla fibra ottica. Terminate tutte le installazioni, alla fine di quest’anno saranno 160 i dispositivi in città, in linea con le aspettative dell’Amministrazione che vuole arrivare a 200 telecamere entro il 2024.

L’obiettivo è controllare meglio il territorio e gli edifici pubblici, le sedi istituzionali ed i monumenti, anche per prevenire eventuali atti di vandalismo o danneggiamento. Il sistema di videosorveglianza è collegato alla centrale operativa della Polizia locale e con Polizia di Stato e carabinieri. La loro ubicazione è stata inoltre condivisa con l’Osservatorio per la sicurezza pubblica e deve essere sottoposta anche alle forze dell’ordine.

Dove saranno installati i dispositivi

I nuovi occhi elettronici del primo lotto, le cui installazione e collegamento sono in fase di ultimazione, si accenderanno in: via Spino/Carnovali; via Madonna dei Campi; piazza Pontida/largo Rezzara; viale Giulio Cesare/Stadio; via Celestini/Caffaro; via Autostrada/Ponte Ferrovia; via Lazzaretto/Baioni; via Fossoli; via Spino/Siccardi; via Gasparini/Rosa; via alla Trucca; via Martin Luter King/per Curnasco; via Moroni/Sant’Ambrogio; Greenway; via Santa Lucia; via Borgo Palazzo/Morla; via Cappuccini; largo Gemelli; piazza Varsavia; largo Roentgen; via Lunga; via Paglia; parco Generale Scattini; piazza Emanuele Filiberto; orti Azzanella; via Muzio/Costantina; via Baschenis; via Ferruccio dell’Orto.

I punti individuati per le telecamere del secondo lotto sono: via Carnovali/via Lotto, via Morali (parco), via Santa Croce (case Aler), via M.L. King/Galmozzi, via delle Cave/Guerrazzi, piazzale Sant’Antonio, vicolo Morla (asilo), via Borgo Palazzo/San Fermo, passaggio del Filatoio, parcheggio Parco Beata Cittadini, via Rampinelli (in corrispondenza del Famila), via Keplero (parco), via Minali, Parco delle fragole, via Campagnola/San G. Bosco, via Mascagni (parco e scuole), quartiere Finardi, largo Barozzi, via dello Statuto, via d’Alzano, piazzale Marconi e altre quattro nei pressi della passerella lungo la circonvallazione Paltriniano (all’intersezione con via San G. Bosco).

Seguici sui nostri canali