Menu
Cerca
Me tocherà fàla vià

10 frasi in bergamasco sulla neve

10 frasi in bergamasco sulla neve
Cronaca 02 Dicembre 2020 ore 17:41

È finalmente giunto il momento in cui poter condividere sui social migliaia di foto tutte uguali della nostra magnifica città addormentata sotto una bianca coltre. A parte il fatto che non tutti amano le abbondanti e gelide precipitazioni. Anche perché si è obbligati a rimuoverla, un atto che secondo i nostri vecchi è inutile come ammazzare persone e abbattere noci.

1. La fa negót gna st’an


Ormai siamo abituati a inverni avari di precipitazioni, e nulla fa presagire che questa sia la stagione della svolta. Così i nostri meteorologi del bar scuotono la testa e si lasciano andare ad affermazioni come questa.

2. L’è la ólta buna che dóvre i góme


Se c’è una cosa che non ci va giù è investire i nostri soldi in qualcosa di inutile, come le gomme da neve negli ultimi anni. Perciò questa volta speriamo di ammortizzare almeno in parte la nostra spesa.

3. Adèss che s’pöl mia scià la rierà


I più pessimisti tra noi credono fermamente che non a caso accadano le cose, specialmente quelle negative. Così predicono sicure nevicate in caso di chiusura totale degli impianti sciistici.

4. Ó zamò metìt zó la sal


Di solito non ci facciamo cogliere impreparati, e molti di noi hanno già provveduto all’acquisto o al rispolvero di sacchi di sale e pale. Nell’attesa fremente di esercitarsi nella rimozione del manto nevoso.

5. De nóter i passa mia


Alcuni abitanti dei paesi più isolati delle nostre valli lamentano le dimenticanze comunali, che a volte li abbandonano in condizioni difficili. Niente che li possa fermare, tuttavia.

6. Me tocherà fàla vià


Sembra strano, ma anche fra di noi albergano i pigri e gli oziosi, che dietro all’aspetto magico della nevicata già intravedono faticose ore passate sui marciapiedi di pertinenza.

7. Issé la zét la starà a cà


Qualcuno pensa che il fenomeno meteo possa dare un contributo all’isolamento in casa, rendendolo più sopportabile perché condiviso e necessario. In sintesi, un’arma impropria contro la pandemia.

8. Mèi lassà a cà la màchina


Il semplice buon senso, di cui siamo dotati in abbondanza, ci spinge a pensare di abbandonare almeno per un giorno la guida del nostro veicolo. Non tutti, però, condividono il prudente atteggiamento.

9. Che mia òia


Se si pensa alla fanghiglia che si crea ai bordi delle strade, ai camminamenti impossibili sui marciapiedi e all’insopportabile lentezza del traffico, la magia della neve un pochino svanisce.

10. La sarèss la so stagiù


Il nostro animo contadino non può fare a meno di constatare l’assoluta normalità di un fenomeno che solo di recente ha perso la propria forza tranquilla, capace di fermare una città con milioni di lievissimi tocchi.