Sicurezza in città

Via Paglia una delle più pericolose di Bergamo? Il Comune risponde dando i numeri

1118 ore di controlli in zona stazione da parte della Polizia locale. Solo in via Paglia: 5 arresti, 544 ore di presidio e 12 sanzioni ai negozi. Li ha forniti il vicesindaco Gandi in risposta a un'interpellanza

Via Paglia una delle più pericolose di Bergamo? Il Comune risponde dando i numeri
Bergamo, 10 Gennaio 2020 ore 16:10

Carenza di controlli e problemi di sicurezza nelle vie del centro vicine alla stazione? Il vicesindaco e assessore alla sicurezza Sergio Gandi non ci sta e, in risposta a un’interpellanza presentata sulle criticità in via Paglia, risponde rendendo noti i dati sui controlli e sulla presenza nell’area da parte degli agenti del Comune.

Nel 2019, sono state oltre mille le ore di presidio (1118 per l’esattezza) nelle vie Paglia, Novelli e Bonomelli da parte della Polizia locale.

«Dall’inizio dello scorso anno e fino alla data odierna (venerdì 10 gennaio 2020) – scrive il vicesindaco – sono giunti al Comando di Polizia Locale 5 esposti inerenti problematiche di sicurezza urbana, degrado, spaccio e viabilità. Solo per quanto riguarda via Paglia sono stati svolti 459 servizi nella zona, per un totale di 544 ore di presenza. A questi numeri vanno aggiunti 196 interventi registrati dalla Centrale Operativa, dei quali 67 per motivi di sicurezza urbana. Agli atti risultano inoltre 5 arresti (tutti per spaccio di droga), 8 denunce a piede libero pressoché tutte per motivi legati allo spaccio e 7 segnalazioni alla Prefettura nei confronti di assuntori abituali di sostanze stupefacenti. Infine 1915 sanzioni per violazioni del Codice della Strada e 5 sanzioni per violazione ai Regolamenti Comunali».

Un’attività di presidio del territorio costante, che ha prodotto risultati significativi: via Paglia risulta essere una delle vie cittadine in cui la Polizia Locale ha registrato più arresti nei dodici mesi appena conclusi.

Sul fronte delle ispezioni alle attività commerciali, sempre in via Paglia, «sono stati eseguiti all’interno dei negozi etnici 17 controlli, cui sono seguite 12 sanzioni per mancanza di etichettatura, mancata esposizione prezzi, insegne abusive, mancato rispetto della delibera di Consiglio comunale in merito al decoro delle vetrine, occupazione di suolo pubblico non autorizzato – prosegue Gandi -. Inoltre, tra le verifiche effettuate vi è quella eseguita insieme al personale dell’Ats di Bergamo che ha portato al sequestro in un negozio di alimentari di 85 chilogrammi carne e 15 chilogrammi di pesce. Una particolare attenzione durante le verifiche, nell’ultima parte dell’anno, in collaborazione con le volanti della Questura di Bergamo ed il nucleo di Polizia Amministrativa, è stata riservata al Kebab aperto anche in orario notturno. Inoltre, l’Amministrazione, dopo aver incontrato alcuni rappresentanti dei residenti e dei commercianti, ha intensificato i controlli nella via, aumentando il numero di presidi da parte della Polizia Locale, che effettua servizi pressoché quotidiani, soprattutto nelle ore pomeridiane e serali».

In accordo con le altre Forze di Polizia e dei Carabinieri proseguirà la programmazione di presidi fissi, tutt’ora in atto nella zona, dalle 17 alle 19. A questi si affiancheranno servizi mirati con la Guardia di Finanza e la loro unità cinofila.

«Via Paglia, cosi come le vie limitrofe, continuerà ad essere oggetto di una specifica attenzione da parte della nostra Amministrazione e della Polizia Locale – conclude il vicesindaco -. Il nostro personale sarà costantemente presente e ad ogni segnalazione verrà data considerazione immediata e tempestiva risposta».

Venerdì 24 gennaio il Corpo di via Coghetti presenterà alla stampa il bilancio consuntivo sull’attività svolta in città nel 2019.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia