arredo urbano

Il nuovo volto di piazzale degli Alpini. Vi piace?

Il nuovo volto di piazzale degli Alpini. Vi piace?
Bergamo, 08 Gennaio 2020 ore 06:06

Smontate le casette di Natale, tolte le barriere al perimetro del cantiere, piazzale degli Alpini svela il suo nuovo volto. Manca un ultimo step: la gradinata davanti all’Istituto «Vittorio Emanuele». Ma già si può capire l’operazione di restyling fatta. Piace? A qualcuno è parsa troppa la colata di calcestruzzo spruzzata sui giardini precedenti. Di 13 mila metri quadri ne sono stati coperti 7 mila. Appunto. Proprio quello che avevano pensato i progettisti. «Così l’avevamo immaginata», rivela Remo Capitanio, vincitore del bando del Comune di Bergamo, sulle colonne de L’Eco di Bergamo -. Ai commercianti piace. Ora c’è più spazio per muoversi. L’ultima edizione delle casette di Natale, da poco smontate, è piaciuta proprio per il maggiore agio consentito. E in vista dello spostamento di alcuni banchi del mercato del lunedì, che verranno trasferiti qui dalla Malpensata, avranno lo spazio adeguato di manovra e di accoglienza dei clienti. Piace anche il fatto che dal punto di vista delle forze dell’ordine, tutto è reso più a misura di sicurezza. Per alcuni le aiuole di prima erano diventate lo spazio-bivacco e toelette di alcune situazioni divenute insostenibili, con poco spazio di manovra proprio per le forze dell’ordine. Agli ambientalisti e agli amanti del pollice verde non piace. Sono rimasti molti meno alberi di prima e la città ha perso, ancora una volta, un po’ del suo bel verde. Ora ecco dominare la nuova pavimentazione a scacchiera irregolare in blocchi chiari e scuri, così ampia che potrà ospitare anche eventi di intrattenimento come concerti o manifestazioni che ora vengono proposte sul Sentierone. Sono anni che piazzale degli Alpini è in cerca di una sua identità che possa superare l’impasse di essere presa d’assalto da persone che campeggiano nell’area, togliendo la piazza dalla dimensione naturale per uso cittadino. Com’è a ridosso della stazione, luogo di via vai di persone, non era per niente luogo di destinazione. Ora vedremo se quest’ultimo progetto riuscirà nell’intento. Intanto fateci sapere come la pensate. Passate di lì e fateci sapere se vi piace.

Food delivery
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia