Ricordo struggente

Una fiaba nelle famiglie e un concerto nel teatro con un fiore per ogni vittima: Nembro non dimentica

Da martedì 21 aprile in distribuzione nelle famiglie il libro di Marcella Panseri, stampato in paese. Nel Teatro Modernissimo il concerto a porte chiuse con i maestri Trovesi, Bergamelli e Montanari: in platea un fiore in ogni poltrona per ricordare chi non ce l'ha fatta.

Una fiaba nelle famiglie e un concerto nel teatro con un fiore per ogni vittima: Nembro non dimentica
Val Seriana, 20 Aprile 2020 ore 20:08

di Giambattista Gherardi

Una fiaba destinata ai bambini (e non solo) ed un concerto dedicato a chi purtroppo non ce l’ha fatta. Per non dimenticare. La comunità di Nembro, fra le più provate in Italia e nel mondo dalla pandemia di Coronavirus, dedica un pensiero speciale alle vittime. Nel consueto messaggio serale alla popolazione di lunedì 20 aprile, il sindaco Claudio Cancelli, ha annunciato che a partire da martedì 21 aprile i volontari distribuiranno ad ogni famiglia un’ulteriore mascherina chirurgica (oltre 5000 quelle disponibili).

Le mascherine saranno accompagnate da un libro di fiabe, stampato in paese da Gizeta srl, intitolato Forza Bergamo. Nato da un’idea di Daniele Zanchi, il racconto è stato scritto da Marcella Panseri per dare un senso di speranza a tutti, soprattutto ai cittadini di Nembro e Alzano Lombardo così duramente colpiti.

«C’era una volta – si legge nell’incipit – una città di nome Bg. Era una città famosa perché i suoi abitanti si alzavano all’alba ed erano grandi lavoratori. Avevano una parlata che pochi capivano, dicevano “pota” in ogni frase, e non erano fra le persone più aperte del mondo ma, una volta conquistati, li avevi accanto per la vita…». La fiaba, illustrata da Stefano Follisi, è disponibile anche in internet, grazie alla voce di Monica Stefilongo che ne ha dato lettura su Radio Lombardia (a QUESTO LINK).

Al Teatro Modernissimo, intanto, si è tenuta oggi la registrazione di un concerto a porte chiuse dedicato ai defunti nembresi della pandemia. Nella sala, completamente vuota, è stato deposto un fiore su ciascuna poltrona della platea. Un segno semplice e struggente, che da solo indica quanto profonda sia la ferita inferta da questi giorni cupi alla comunità. A proporre la commemorazione sono stati i maestri Gianluigi Trovesi, Stefano Montanari (violino) e Gianni Bergamelli (pianoforte), già protagonisti di una toccante esibizione nella chiesa parrocchiale durante la messa di Pasqua. Il concerto sarà trasmesso sabato 25 aprile alle 21 su Bergamo Tv.

Da sinistra, i maestri Stefano Montanari, Gianluigi Trovesi e Gianni Bergamelli durante la Messa di Pasqua.
Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia