Cronaca
Sesta giornata di campionato

Busto ko 3-0. È presto per dirlo ma questa Foppa ci piace da matti

Busto ko 3-0. È presto per dirlo ma questa Foppa ci piace da matti
Cronaca 16 Novembre 2015 ore 09:39

Dopo due partite, tirare conclusioni sarebbe stato certamente avventato. Dopo cinque match invece si ha un quadro maggiormente completo. Ma per pronunciare la parola scudetto meglio attendere almeno la fine del girone d'andata, quando la Foppapedretti avrà incontrato tutte le rivali. Nel frattempo possiamo però affermare con certezza che queste ragazze ci piacciono. Al di là dei risultati, che comunque hanno sempre la propria importanza, le rossoblù forniscono un'altra prova convincente, sbarazzandosi di una squadra come Busto Arsizio - che domenica scorsa mandò al tappeto la corazzata Conegliano - in tre set e settantadue minuti di gioco. Ma oltre alla rapidità del match, è da sottolineare la brillante prestazione corale fornita dalle ragazze: il prezzo del biglietto pagato dagli spettatori del Pala Norda, esaurito in ogni posto, è stato ampiamente ripagato dallo spettacolo fornito dalla Foppa.

ENSEMBLE... IN UN UNICO ABBRACCIO

Posted by Nobiltà RossoBlu on Domenica 15 novembre 2015

Busto c'è, ma la Foppa domina. La chiave della terza affermazione consecutiva, oltre che nelle giocate dei singoli, sta nei termini "attenzione" e "concentrazione". Contro un avversario come l'Unendo Yamamay - non una schiacciasassi, ma nemmeno una formazione da oratorio - era importante non abbassare mai il livello di guardia, perchè al primo momento di black-out il team allenato da Mencarelli - sceso in campo con la diagonale Hagglund-Lowe, le centrali Pisani e Fondriest, le bande Yilmaz e Degradi e il libero Poma - sa come punirti. Ed era necessario far capire alle avversarie di giornata da che parte sarebbe tirato il vento, iniziando subito ad aggredire sin dal servizio. Le ragazze - Lo Bianco in regia, Barun opposta, Paggi e Aelbrecht al centro, Plak e Gennari schiacciatrici e Cardullo libero - sono avvertite, recepiscono il messaggio ed eseguono gli ordini dominando il primo set, chiuso sul 25-20 dopo aver avuto un vantaggio massimo di 8 punti sul 24-16.

Il #PalaNorda dal tutto esaurito si fa sentire anche alla fine della seconda frazione (25-20, 25-21)#AleGennari6 #orgogliofoppa #FoppaBusto #mgsvolleycup #getsportmedia

Posted by Alessia Gennari on Domenica 15 novembre 2015

Lowe mette i brividi. Ma una gara di pallavolo non si chiude mai dopo il primo parziale, the show must go on. Le spiccate individualità non mancano nemmeno in casa bustocca e soprattutto l'opposta statunitense Lowe, miglior giocatrice all'ultimo World Gran Prix con la propria nazionale, merita un occhio di riguardo. I principali pericoli provengono infatti dal suo braccio pesante (16 punti) che, di fatto, è l'unico a tenere a galla le farfalle costrette però a volare basso di fronte a un avversario decisamente più in palla, soprattutto con Barun, che sta crescendo gara dopo gara, e Plak, autrici rispettivamente di 14 e 17 punti. Detto ciò lo spettacolo a tinte rossoblù prosegue anche nelle due frazioni successive, in cui Lo Bianco, protagonista ancora una volta di una prestazione da fuoriclasse, illumina il Pala Norda con giocate d'alta scuola che le consentono di ricevere applausi dalla totalità del pubblico, tifoseria ospite compresa.

Secondo set spettacolare a Bergamo! Che scambio per il 7/4 su BustoSEGUILA LIVE SU LVFTV http://bit.ly/1Sueb9K

Posted by Lega Pallavolo Serie A Femminile on Domenica 15 novembre 2015

Foppa cinica e diretta. Benchè Mencarelli provi in corsa a correggere i difetti della propria squadra - dentro Thibeault per Fondriest nel secondo e Angelina per Yilmaz nel terzo - la Foppapedretti non si scompone. Anzi, si mantiene lucida, concentrata e cinica quanto basta anche quando il parziale sembra favorire le rivali, mostrando quindi una mentalità da grande squadra. Nel secondo, sul 18-20 a favore di Hagglund e compagne, le foppine si fanno trovare pronte a sfruttare tutte le incertezze delle farfalle piazzando un break (7-1) che vale il 2-0 (25-21), mentre nel terzo sul 19-19 infilano un 6-1 che vale i tre punti.

 

Foppapedretti Bergamo-Unendo Yamamay Busto Arsizio 3-0

(25-20; 25-21; 25-20)

Foppapedretti Bergamo: Lo Bianco 2, Barun 14, Paggi 3, Aelbrecht 8, Gennari 5, Plak 17, Cardullo (L), Sylla 2. N.e.: Mori, Frigo, Mambelli. All.: Lavarini.

Unendo Yamamay Busto Arsizio: Hagglund 2, Lowe 16, Yilmaz 3, Degradi 9, Pisani 9, Fondriest, Poma (L), Negretti, Thibeault 1, Angelina 3. N.e.: Cialfi, Papa. All. Mencarelli.

Arbitri: Piana e Simbari

Durata set: 22'; 25'; 25'

Note: spettatori 2001. Muri 5-7, aces 4-3, errori in battuta 6-9

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter