Vittoria che fa classifica e morale

73 minuti di pallavolo perfetta Così la Foppa ha demolito Modena

73 minuti di pallavolo perfetta Così la Foppa ha demolito Modena
21 Dicembre 2015 ore 05:00

Bella, concentrata, spietata. Con questi tre aggettivi va definita la Foppa che ieri, in poco più di un’ora di gioco, si è sbarazzata della Liu Jo Modena, quarta forza del campionato. Già contro Novara le rossoblù avevano dato l’idea di essere in grado di poter lottare contro ogni avversario, ma invece contro il team allenato da Beltrami arriva un 3-0 utilissimo sia ai fini della classifica, sia al morale della squadra.

 

Foppa gennari

 

Qualificati alla Coppa Italia. Analizzando l’attuale situazione della graduatoria, notiamo che questi sono tre punti pesantissimi perchè consentono alla Foppa di conquistare la matematica qualificazione ai quarti di finale di Coppa Italia – turno che si disputerà in gara secca il 17 febbraio – con una giornata d’anticipo. Il match di Bolzano, in programma martedì in Alto Adige, servirà soltanto per definire la griglia della manifestazione che, ad oggi, presenta otto caselle vuote. L’equilibrio presente sia nelle prime quattro posizioni, sia dal quinto al nono, rende impossibile azzardare qualsiasi previsione sui possibili accoppiamenti. L’unica certezza sta nel fatto che la Foppa, impossibilitata a raggiungere la quarta posizione, giocherà in trasferta il quarto di finale e, con ogni probabilità, l’avversaria sarà una fra Casalmaggiore, Conegliano, Novara e Piacenza, ossia quattro squadre che hanno fermato la compagine bergamasca.

 

Foppa_031

 

Match perfetto. Tornando alla pallavolo giocata, c’è poco da dire. Bergamo disputa la gara perfetta. Le ragazze sono attente, concentrate e soprattutto concrete. E’ risaputo che in questi incontri l’imperativo è quello di sbagliare il meno possibile e questa volta, a differenza di altre, Lo Bianco e compagne eseguono alla perfezione questo compito, regalando a Modena soltanto 9 punti (a differenza delle emiliane che ricambiano con 22). La Foppa – in campo con Lo Bianco in palleggio, Barun opposta, Frigo e Aelbrecht al centro, Plak e Gennari schiacciatrici e Cardullo libero – lascia alle avversarie soltanto qualche briciola. Le nostre prendono in mano il match sin dal primo scambio, con Modena – schierata con Ferretti in palleggio, Diouf opposta, Heyrman e Folie centrali, Di Iulio e Horvath laterali e Arcangeli libero – sempre costretta all’inseguimento. Le uniche eccezioni capitano soltanto in due brevissimi frangenti delle fasi iniziali del secondo e terzo set in cui le emiliane provano ad affacciarsi in avanti ma solamente con il minimo scarto.

 

20151024_Foppa_013

 

Lo Bianco, non ci sono più aggettivi. La trionfale cavalcata è ovviamente frutto di un lavoro di squadra, con ogni atleta abile a fornire il proprio contributo. L’inizio del match è scandito dalle bombe di Barun (17 punti e 42% in attacco) e dalle fast di Aelbrecht (10 punti, 2 muri e un ottimo 88% sul fronte offensivo), con Plak che inizia ad ingranare soltanto sul finire del primo periodo. Ma quando il martello olandese fa sul serio, non ce n’è per nessuno: morale 18 punti e 65% in attacco. A differenza della compagna di reparto, Gennari fa una grossa fatica a sfondare sul fronte (3 punti e 19%), ma svolge un preziosissimo lavoro in seconda linea, così come Cardullo, capace di esaltare il pubblico del PalaNorda con delle grandissime difese. Frigo, preferita a Paggi, chiude con un 50% e 2 muri, ma si fa sentire a muro sporcando una buone dose di tentativi emiliani. Su Lo Bianco gli aggettivi sono finiti da un po’ di tempo. Possiamo e dobbiamo solo essere contenti che a dirigere quest’orchestra rossoblù ci sia ancora lei che, nonostante la carta d’identità, appare ancora una ragazzina con tanta voglia di vincere, divertirsi e far divertire.

 

20151024_Foppa_015

 

Foppapedretti Bergamo-Liu Jo Modena 3-0

(25-16; 25-18; 25-18)

Foppapedretti Bergamo: Lo Bianco, Barun 17, Frigo 5, Aelbrecht 10, Gennari 3, Plak 18, Cardullo (L) Mori. N.e.: Paggi, Sylla, Mambelli. All.: Lavarini.

Liu Jo Modena: Ferretti, Diouf 11, Folie 8, Heyrman 7, Di Iulio 10, Horvath 4, Arcangeli (L), Carraro, Rivero, Scuka 3. N.e.: Galeotti, Bertone, Gamba (L). All.: Beltrami.

Arbitri: Massimo Florian e Roberto Boris

Durata set: 24′; 24′; 25′. Totale 73′

Note: spettatori: 1608. Muri 6-4; aces 5-3; errori in battuta 6-9

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia