Menu
Cerca
l'intervento

A Cologno al Serio si lavora per far tornare a vivere due antiche risorgive

Il Comune, in collaborazione con il Parco del Serio, realizzerà dei piezometri che monitoreranno il livello della falda. Sulla base delle rilevazioni si deciderà la riattivazione dei fontanili

A Cologno al Serio si lavora per far tornare a vivere due antiche risorgive
Cronaca 12 Dicembre 2020 ore 10:59

Nel territorio comunale di Cologno al Serio potrebbero tornare a vivere due antiche risorgive. O almeno questa è l’obiettivo che, come riportano i colleghi di PrimaTreviglio, si è posta l’Amministrazione guidata da Chiara Drago, in collaborazione con il Parco del Serio.

«Abbiamo pensato di intervenire su alcuni fontanili presenti sul nostro territorio, per tutelarli ricreando l’ambiente naturale e il suo habitat – ha dichiarato il primo cittadino –. In questi giorni verranno quindi realizzati dei piezometri, cioè dei pozzi del diametro di due pollici, profondi 10 metri, che misureranno la falda in profondità monitorandola per circa un anno. Ultimato intervento, potrà essere valutata l’eventuale riattivazione dei fontanili Duretto e Ogì de l’Arca».

I due fontanili si trovano nella località denominata dei “Morti dell’Arca”, in una porzione del territorio confinante con il Comune di Spirano. I piezometri tra un anno circa, una volta monitorato il livello delle acque, potranno stabilire esattamente il livello della falda. Grazie a questo dato, sarà possibile decidere se intervenire o meno.