Senza nome

A Fara riaffiora un cadavere nell’Adda. Ancora sconosciute l’identità e le cause del decesso

L'allarme è scattato alle 16.30 circa di domenica 21 giugno. Il corpo senza vita è venuto a galla nel canale scolmatore del fiume in via Isola

A Fara riaffiora un cadavere nell’Adda. Ancora sconosciute l’identità e le cause del decesso
22 Giugno 2020 ore 11:10

Nel pomeriggio di ieri, domenica 21 giugno, a Fara Gera d’Adda il fiume ha riportato a galla il corpo senza vita di un uomo sulla quarantina, la cui identità è, al momento, ancora sconosciuta.

4 foto Sfoglia la gallery

L’allarme è scattato alle 16.30 circa. Alcune persone hanno telefonato ai soccorsi spiegando che un cadavere si trovava nel canale scolmatore dell’Adda, in via Isola. Sul posto, come raccontato dai colleghi di PrimaTreviglio, sono arrivati i carabinieri, il nucleo sommozzatori, i vigili del fuoco e il 118, che tuttavia non ha potuto fare altro che constatare il decesso dell’uomo.

Le forze dell’ordine stanno tuttora indagando per capire chi sia la persona morta e ricostruire anche le cause del decesso.

Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia