L’interrogazione

Abbattuti gli alberi in via Piccinini, la Lega: «Perchè? Non erano malati o pericolosi»

Inoltre, i consiglieri del Carroccio hanno chiesto a Palazzo Frizzoni se le piante verranno sostituite e se non sia il caso di consultarsi con i residenti quando vengono attuati interventi di questa natura

Abbattuti gli alberi in via Piccinini, la Lega: «Perchè? Non erano malati o pericolosi»
Bergamo, 05 Agosto 2020 ore 13:12

Gli alberi delle aiuole in via Piccinini sono scomparsi. Perché? È la domanda che si sono posti i consiglieri comunali della Lega Alessandro Carrara, Alberto Ribolla e Stefano Rovetta che, per questa ragione, hanno depositato in Comune un’interrogazione a risposta orale in cui chiedono le ragioni dell’abbattimento delle piante, avvenuto nella giornata di martedì 4 agosto.

«Il patrimonio arboreo della città deve essere tutelato al massimo delle proprie possibilità, tanto che il Consiglio comunale ha approvato la dichiarazione di Emergenza climatica con la quale si impegnava a promuovere politiche green e sostenibili nei prossimi anni – sottolineano gli esponenti del Carroccio – Tuttavia, negli ultimi mesi in città sono stati effettuati numerosi abbattimenti».

Il gruppo leghista, inoltre, nel chiedere a Palazzo Frizzoni se gli alberi in via Piccinini saranno sostituite con nuove piantumazioni, si domanda se non sia opportuno avvisare i residenti quando vengono pianificati interventi di questo tipo, così da condividerne la finalità. «Vi è un’attenzione crescente da parte della cittadinanza riguardo al tema del verde in città – concludono i firmatari dell’interrogazione -. Per di più gli alberi in questione non risultavano malati o pericolosi per l’incolumità pubblica».

Food delivery
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia