La conferenza pre Atalanta-Sampdoria

«Adesso inizia un altro campionato» Il nuovo libro della stagione di Gasp

«Adesso inizia un altro campionato» Il nuovo libro della stagione di Gasp
03 Marzo 2018 ore 15:05

Il maltempo ha colpito anche Zingonia, ma nonostante la neve che cade da tre giorni la squadra si è costantemente preparata in vista del match di domani (domenica, ndr) contro la Sampdoria. «Ci siamo allenati su un ottimo sintetico spalato – esordisce in conferenza stampa Gian Piero Gasperini -. Chiaramente a misura ridotta, ma abbiamo fatto un buon allenamento e speriamo di fare qualcosa di importante oggi per preparare al meglio la sfida. Le previsioni sembrano dare la situazione in miglioramento, il campo dello stadio è protetto dai teloni ed è riscaldato, per cui non credo ci saranno problemi». Quanto agli infortunati, il tecnico nerazzurro fa un breve punto: «Toloi e Petagna bene, si sono allenati con la squadra. Oggi proviamo e se sono utilizzabili potrebbero giocare».

L’avversario di domani si chiama Sampdoria: «I blucerchiati hanno fatto molto bene da subito, sono partiti molto forte, si sono posizionati in alto sin dalle prime giornate. Hanno una buona struttura, sono organizzati e hanno giocatori per competere per queste posizioni in cui navigano dall’inizio del campionato. La Samp può ambire a un posto in Europa League insieme al gruppetto di squadre che sta lottando nel centroclassifica». Con l’eliminazione da Europa League e Coppa Italia, l’attenzione della Dea si sposta tutta sul campionato: «Adesso dobbiamo iniziare una nuova stagione. In questi due mesi e mezzo abbiamo tredici partite da giocare, finora è stata una stagione buona e positiva con tante emozioni e apprezzamenti. Oggi però è finita e c’è questo nuovo campionato fatto di tredici gare in cui siamo un po’ attardati, abbiamo un calendario difficile e domani abbiamo una partita impegnativa. Facendo bene contro i blucerchiati avremmo un grande slancio per poter conquistare un posto fra le prime».

Non è passata inosservata nemmeno la gara dell’andata, in cui i nerazzurri vennero sconfitti. «L’approccio è sempre stato buono in tutte le gare, mantenendo uno standard molto alto eccetto in un paio di apparizioni. Europa e Coppa Italia ci hanno tolto tante energie, ma ci hanno dato parecchie soddisfazioni e motivazioni. Perdi magari qualcosa da una parte, ma guadagni dall’altra. Tutti i match a partire da domani saranno fondamentali per inseguire una nuova posizione in Europa. In quel momento forse non eravamo così attenti al campionato, magari ci mancava un po’ di continuità. Credo che da quella gara tutte le partite che abbiamo fatto ci hanno migliorato. Questo è un nuovo incontro da disputare con convinzione e attenzione e, ripeto, dobbiamo considerare che una vittoria rilancerebbe le nostre ambizioni europee». La formazione di Giampaolo, però, sarà un avversario ostico: «La Sampdoria è una squadra che ha molti pregi, composta individualmente da ottimi giocatori come Quagliarella o Zapata. È un roster completo. Noi abbiamo bisogno di ripartire e guardare sempre avanti senza soffermarci troppo sugli episodi che aumentano il nostro rammarico. Non ci deve essere delusione ripensando a quello che poteva essere. Quella è stata una parte di stagione che sarà utile a società, squadra e ambiente, ma adesso dobbiamo concentrarci su questa fetta di campionato in cui dovremo mettere tutte le nostre energie».

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia