Le immagini delle fiamme

La tragedia dell’aereo caduto morta 15enne, tre feriti (video)

23 Settembre 2019 ore 07:00
Foto in apertura di Giuseppe Cuter

 

La mattina di sabato 21 settembre, nei pressi dell’Aero Club di Bergamo, un aereo da turismo, per la precisione un Cessna Mooney MK 20, si è schiantato mentre si trovava in fase di atterraggio. L’incidente è avvenuto alle 10.15 circa, proprio a fianco dell’Asse interurbano, nei pressi della rotondona della Fiera e a poche centinaia di metri dalla pista. Il bilancio, purtroppo, è tragico: un morto e tre feriti. Nel video che segue, inviatoci da un lettore, le immagini delle auto in coda e dell’aereo in fiamme.

 

 

Come riportato dal Corriere Bergamo, alla guida del velivolo c’era Stefano Mecca (51 anni), vicepresidente dell’Aero Club, con a bordo le sue tre figlie, due gemelle di 15 anni e una di 18 anni. La vittima è proprio una delle gemelle. Gli altri tre feriti sono stati trasportati in ospedale: il padre è in condizioni gravissime (stando a quanto riportato da L’Eco di Bergamo), con ustioni su tutto il corpo, al Papa Giovanni, mentre la 18enne si trova ricoverata alle Cliniche Gavazzeni e l’altra gemella 15enne all’ospedale di Seriate. Entrambe, fortunatamente, non parrebbero gravi. Sul luogo dell’incidente sono intervenute quattro autoambulanze e l’elicottero del 118, i vigili del fuoco e la polizia di Stato. Da poco è giunta anche il magistrato Silvia Marchini, che seguirà le indagini. Nel frattempo, la Polizia stradale ha disposto la chiusura della strada interessata dallo schianto.

In una nota diffusa un’ora dopo l’incidente, la Sacbo, società gestrice dello scalo di Orio al Serio, ha raccontato dello schianto e ha poi aggiunto che «l’operatività dell’aeroporto di Bergamo non ha subito interruzioni e i movimenti in decollo e in atterraggio proseguono regolarmente».

Stando alle prime informazioni, pare che l’aereo avrebbe dovuto volare fino a Venezia, ma subito dopo il decollo sarebbe stato riscontrato un problema. Da qui la decisione del pilota di tornare indietro e procedere con un atterraggio d’emergenza, ma qualcosa è andato storto. Il bilancio dell’incidente sarebbe potuto essere ancora più grave se l’aereo fosse caduto sull’Asse.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia