Curiosità

Agenti della Polizia locale a scuola Imparano le tecniche del Mossad

Agenti della Polizia locale a scuola Imparano le tecniche del Mossad
Cronaca 17 Aprile 2018 ore 11:00

In palestra per imparare le tecniche di krav maga. Quella di martedì 10 aprile è stata una mattina diversa dal solito per una ventina di agenti di Polizia Locale di vari comandi della zona di Brembate, che si sono trovati al centro sportivo di Grignano per uno stage legato al metodo di combattimento sviluppato in Israele dagli agenti del Mossad. In prima fila c’erano gli operatori di Brembate e Chignolo capitanati dal comandante Manolo Peroni.

 

 

A insegnare le tecniche sono stati gli esperti di Hs Swiss, una società che si occupa di sicurezza, pubblica e privata, a vari livelli. Gli istruttori, Alessio, Federica e Andrea, hanno mostrato alcune tecniche di base, che hanno impegnato gli agenti anche dal punto di vista fisico. Un tipo di allenamento necessario, non solo per mettere in evidenza eventuali limiti di preparazione, ma anche per sottolineare la difficoltà a operare in condizione di stress, situazione non certo improbabile per degli operatori delle Forze dell’ordine.  I partecipanti hanno seguito le indicazioni con molto impegno e interesse e, il  primo passo, è stato di imparare a bloccare un attacco di pugno e a contrattaccare. Positiva l’impressione del comandante Peroni, che ha annunciato che lo stage potrebbe avere un seguito.

 

 

«È stato molto interessante ed è stato apprezzato da tutti – ha commentato – Ritengo che corsi di questo tipo siano molto utili per insegnare ad agire in sicurezza aspetto che, di questi tempi, è  piuttosto importante. Stiamo pensando di organizzarci per fare in modo di avere periodicamente  incontri di questo genere anche con gli altri Comandi che hanno partecipato in questa occasione. Credo che sarebbe l’ideale riuscire a organizzarne almeno uno al mese, in modo da avere una formazione di tipo continuo». Soddisfatto anche l’istruttore della Hs Swiss, Alessio Scanu   che, martedì, ha fornito alcune informazioni di base agli agenti. «È andato molto bene – ha osservato – Si tratta di professionisti e c’era da parte loro la voglia di imparare e di fare bene – ha osservato – Il comandante mi ha già accennato alla possibilità di un seguito per dare una formazione più continuativa».

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli