Lontano dal calcio dal 2012

Alessandro Ruggeri alla Samp Sarà in cda, forse vice-presidente

Alessandro Ruggeri alla Samp Sarà in cda, forse vice-presidente
21 Aprile 2015 ore 16:33

Aveva voglia di calcio e allora fai un giro di telefonate, cosa si può fare e cosa no, alla fine salta fuori la Sampdoria. Così Alessandro Ruggeri entrerà nel calcio dalla porta principale, farà parte consiglio di amministrazione del club blucerchiato e magari il ruolo sarà quello di vice-presidente. Oggi è a Genova per definire i dettagli, ma ormai ci siamo. Per tutti è sempre stato il figlio dell’ex presidente dell’Atalanta, Ivan Ruggeri, che ovviamente gli insegnato il calcio e la passione. Prima amministratore delegato, nel 2008, quando sostituisce il padre malato alla guida dell’Atalanta, la carriera di Alessandro sembra decollare. Il più giovane presidente della Serie A non è mica poco. Ma 21 anni possono essere pochi per sentirsi addosso tutte quelle responsabilità.

Di padre in figlio. Adesso Alessandro ne ha qualcuno in più, è brillante e volenteroso. Aveva lasciato il calcio nel 2012 perché l’aria si era fatta irrespirabile, disse. Denunciò per più di qualche incomprensione con gli ultrà e vendette a Percassi, che oggi guida il gruppo nerazzurro. Gli chiesero: Ruggeri, perché ha venduto? Alessandro guardò la storia della sua famiglia passargli davanti agli occhi e rispose: «Mio papà Ivan aveva comprato l’Atalanta nel 1994 ed era rimasto presidente fino al 2008, fino al malore. In 14 anni ha subìto pressioni di ogni tipo, nonostante i risultati fossero in linea con quelli di una squadra di provincia». Ivan non scendeva a compromessi, ed è una cosa che ha Alessandro ha imparato piuttosto bene.

E per il dopo Mihajlovic? Ovviamente chi lo ha visto crescere gli vuole bene. E figurati Carlo Osti, che quando faceva il direttore sportivo dell’Atalanta ce l’aveva a un gomito della sua scrivania. Il giorno che Alessandro gli ha espresso il desiderio di entrare nel calcio, Osti non ci ha messo molto: alla Samp c’è posto, perché non provi qui? L’idea è diventata qualcosa di più, e ora manca soltanto la firma. Ruggeri si è già messo in moto, ora bisognerà capire con quali deleghe entrerà nel Cda della Samp. Comunque ha già un’idea per il dopo Mihajlovic. Ruggeri sulla panchina blucerchiata ci vedrebbe bene Paulo Sousa. Il portoghese potrebbe prendere la guida tecnica dalla prossima stagione.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia