Cronaca
Nella Bassa

All'ex Cascinone di Cividate parte un nuovo cantiere per un maxi polo logistico

Il terreno è stato acquistato dalla società Logistic capital partners, ma al momento l’identità del cliente finale resta un mistero

All'ex Cascinone di Cividate parte un nuovo cantiere per un maxi polo logistico
Cronaca 11 Luglio 2020 ore 14:22

All’ex Cascinone di Cividate al Piano sorgerà un nuovo polo logistico. Il cantiere è stato allestito dalla Logistic capital partners, la società che ha comprato il terreno, ma al momento l’identità del cliente finale resta un mistero.

La convenzione è stata firmata il 6 giugno scorso e all’inizio di questa settimana sono iniziate le opere di demolizione della vecchia cascina, che sorgeva su un’area che si estende per 183mila metri quadrati. L’investimento complessivo è stimato intorno ai 50 milioni di euro e prevede la realizzazione entro l’agosto del 2021 di uno stabilimento di tre piani di 55 mila metri quadrati, che potrà ospitare fino a 700 lavoratori.

Nel frattempo, è alle battute finali anche il cantiere del nuovo insediamento di Italtrans a Covo, mentre è stato ultimato quello del nuovo magazzino di Magris group a Fara. Le trattative inerenti nuovi poli logistici nella Bassa Bergamasca però non sono finite qui. Secondo quanto riporta Corriere Bergamo, a Caravaggio dovrebbe insediarsi un nuovo polo logistico di 90 mila metri quadrati su un’area di 250 mila all’interno della nuova area industriale di via Panizzardo, mentre a Calvenzano ne nascerebbe un secondo da 50mila metri quadrati.

Infine, a Misardo i proprietari di un terreno di 162 mila metri quadrati a nord della Rivoltana hanno incontrato un operatore interessato a mettere le mani sui due terzi dell’area. Tuttavia, la trattativa si sbloccherà solo dopo che il Consiglio di Stato si sarà pronunciato perché sul terreno pesa un ricorso di Legambiente, già ritenuto fondato dal Tar.