Menu
Cerca
Si attendo info per la trasferta

Amarezza Dea, si va ai preliminari Il 26 a Reggio sfida con il Sarajevo

Amarezza Dea, si va ai preliminari Il 26 a Reggio sfida con il Sarajevo
Cronaca 21 Luglio 2018 ore 06:00

Pochi minuti dopo le 12, come previsto, è arrivata l’attesissima decisione del Tas di Losanna sul caso Milan e le novità non sono positive per l’Atalanta. La Cassazione sportiva svizzera ha infatti parzialmente accolto il ricorso dei rossoneri che sono stati così riammessi all’Europa League; per il Milan ci sarà un nuovo passaggio alla camera giudicante della Uefa, ma, a questo punto, per l’Atalanta non conta quasi più nulla. La stagione ufficiale della Dea inizierà dunque giovedì 26 luglio a Reggio Emilia contro i bosniaci del Sarajevo.

 

 

Nell’ambiente orobico, questa inversione a “U” del Tas ha creato un po’ di scompiglio. I tifosi sul web si sono scatenati e il motivo non è tanto legato al passaggio dai turni di qualificazione, quanto ai tempi di questa decisione: è inaccettabile, folle e incredibile sapere appena sei giorni prima che le partite che contano iniziano a strettissimo giro di posta. Sul campo l’Atalanta aveva conquistato proprio l’accesso ai preliminari e dunque non ci sono grandi stravolgimenti rispetto al verdetto maturato in classifica.

La società nerazzurra nelle prossime ore definirà tutti i dettagli per la prima doppia trasferta della stagione. La gara di andata si giocherà a Reggio Emilia giovedì 26 luglio, il ritorno è previsto a Sarajevo per il giovedì successivo, 2 agosto, e certamente la sede della partita in Bosnia non è comoda dal punto di vista logistico. La Ovet, agenzia ufficiale della società atalantina come nella passata stagione, sta già lavorando per l’organizzazione e a breve sono attese diverse novità per soddisfare la curiosità dei sostenitori orobici interessati a partecipare.

 

https://youtu.be/XxIjUSYkNWw

 

Il passaggio del turno della formazione del FK Sarajevo è a questo punto benedetto, i bosniaci si sono sbarazzati con un sonoro 3-0 del Banants (Armenia) bissando il successo dell’andata e rifilando un 5-1 complessivo che conferma le attese. Il Sarajevo gioca le gare interne all’Olympic Stadium Asim Ferhatovic-Hase, un impianto di ottime dimensioni (circa 35mila posti) e si trova nel quartiere Kosevo della capitale bosniaca.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli