Cronaca
In manette

Aveva rubato bici per centomila euro e un'auto a Villa d'Almè: arrestato un 18enne

Uno dei mezzi usati per il colpo era la vettura portata via in Bergamasca. I Carabinieri di Varese lo hanno rintracciato nel Potentino

Aveva rubato bici per centomila euro e un'auto a Villa d'Almè: arrestato un 18enne
Cronaca Almè e Villa d'Alme, 20 Luglio 2022 ore 16:33

Lo scorso 6 luglio è stato arrestato, rintracciato in un centro per rimpatri di Palazzo San Gervasio in provincia di Potenza, il 18enne accusato di vari furti nel Varesotto e di uno nella Bergamasca. Tra i colpi più eclatanti, quello in cui ha sfondato la saracinesca di un negozio di bici sottraendo articoli per un valore complessivo di centomila euro.

La dinamica degli eventi, ricostruita dagli investigatori e riportata anche da PrimaSaronno, vede il sospettato e i suoi complici recarsi a Malnate, in provincia di Varese, a bordo di una Fiat Punto Evo rubata pochi giorni prima, tra il 25 e il 26 marzo, a Villa d’Almè. Lì rubano poi un furgone Fiat Ducato e poi si spostano a Casciago, dove commettono un altro furto portandosi via una Fiat Bravo. A quel punto, in possesso di tre veicoli, vanno davanti al negozio Gemme Bike, dove alle ore 3,30 di mattina circa sfondano, utilizzando la macchina come ariete, la saracinesca dell’esercizio commerciale e, in un lampo, caricano biciclette per un valore pari a centomila euro, per poi darsi alla fuga.

Il Nucleo operativo e Radiomobile, sotto il coordinamento della Procura della Repubblica di Varese, ha così incominciato a indagare arrivando infine all’autore dei crimini, un immigrato che aveva appena compiuto la maggiore età, che si trovava nel centro rimpatri del Potentino. I militari dell’Arma della locale stazione lo hanno tratto in arresto e portato alla Casa circondariale di Potenza. Dell’intera refurtiva sono stati recuperati i due veicoli Fiat Punto Evo e Fiat Punto, restituiti ai legittimi proprietari.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter