l'arresto

Scippava anziani avvicinandoli con la scusa di regalare frutta: in carcere un pregiudicato 31enne

Aniello Voira, nato a Caserta nel 1989, è stato rintracciato nel pomeriggio di sabato 19 settembre dalla Squadra Mobile a Carugate, suo paese di residenza. Le indagini sono iniziate dopo un colpo messo a segno alla Celadina il 26 agosto. A lui è ricollegato anche un furto analogo avvenuto alla Malpensata l'anno scorso

Scippava anziani avvicinandoli con la scusa di regalare frutta: in carcere un pregiudicato 31enne
Bergamo, 21 Settembre 2020 ore 11:08

Avvicinava persone anziane o pensionati con la scusa di voler donare loro un po’ di frutta che conservava all’interno di un furgone. Poi, dopo aver ottenuto la loro fiducia, le derubava e scappava a tutta velocità. A finire in manette, arrestato dal personale della Squadra Mobile, è stato Aniello Voira, pregiudicato, nato a Caserta nel 1989 e autore di più furti con strappo in diversi quartieri di Bergamo.

 

Le indagini hanno erano state avviate il 26 agosto scorso, quando una donna di 82 anni è stata derubata della collana d’oro che aveva al collo e trascinata a terra per alcuni metri. Nell’occasione Voira aveva avvicinato l’ottantaduenne, le aveva strappato il gioiello dal collo ed era scappato a bordo di un furgone. La vittima, però, ha opposto resistenza tentando di ostacolare la fuga del ladro aggrappandosi al volante del furgone. Un tentativo che però si è rivelato vano: il malvivente, infatti, è riuscito ugualmente a scappare e l’anziana è stata trascinata lungo l’asfalto per circa 15 metri, riportando lesioni e ferite che sono state giudicate guaribili con 15 giorni di prognosi.

Gli investigatori hanno ricollegato ad Aniello Voira, già noto alle forze dell’odine a causa di numerosi precedenti specifici, anche un altro episodio analogo, avvenuto circa un anno fa nel quartiere della Malpensata. In tale occasione ad essere avvicinata, con lo stesso modus operandi, era stato un sessantacinquenne. Dopo un breve colloquio, la vittima aveva estratto il portafogli per consegnare una mancia a Voira ma l’uomo aveva strappato dalle sue mani tre banconote da 50 euro ed era fuggito a bordo del veicolo. Aniello Voira, rintracciato nel pomeriggio di sabato 19 settembre dagli agenti della Mobile a Carugate, suo paese di residenza, è stato quindi portato nel carcere di via Gleno.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia