Il video dei soccorsi

Bergamasco di 34 anni ferito a Monza da un colpo di pistola. Forse una rapina finita male

L'uomo è ricoverato al San Gerardo del capoluogo brianzolo in gravi condizioni, ma non sarebbe in pericolo di vita. La Polizia al lavoro per verificare la sua testimonianza

19 Giugno 2020 ore 15:58

Non sarebbe in pericolo di vita il 34enne bergamasco che, nella notte di giovedì 18 giugno, è stato ferito da un colpo di pistola a Monza. A darne notizia è PrimaMonza.

Dalle prime ricostruzioni, pare esserci una rapina all’origine della sparatoria, avvenuta intorno alle 22: P.M., italiano, ha raccontato alla Polizia di essersi appartato in via Fiumelatte con una ragazza. La coppia si trovava a bordo di uno scooter, quando è stata raggiunta da un uomo che l’avrebbe aggredita per rapinarla. L’aggressione sarebbe quindi degenerata, al punto che il malvivente avrebbe estratto la pistola e sparato al 34enne.

6 foto Sfoglia la gallery

Ferito all’addome, l’uomo ha fatto scappare la ragazza lasciandole lo scooter, mentre lui è fuggito a piedi fino a viale Lombardia, dove è entrato in un ristorante per chiedere aiuto. Sul posto sono intervenute le volanti della Polizia di Stato, un’ambulanza e un’automedica.

Le condizioni del 34enne sono parse più gravi di quanto ipotizzato inizialmente: il giovane presentava una ferita da arma da fuoco con foro sulla parte sinistra dell’addome e sulla schiena. Per questa ragione, l’uomo è stato trasferito in codice rosso all’ospedale San Gerardo di Monza dove si trova tutt’ora ricoverato in gravi condizioni.

Al momento gli agenti della Questura di via Montevecchia sono al lavoro per verificare la sua versione dei fatti.

Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia