Cronaca
niente panico

Bergamo prima provincia italiana per nuovi contagiati. Ma è a causa dei test sierologici

La maggior dei tamponi è classificata come “debolmente positiva” oppure riguarda asintomatici

Bergamo prima provincia italiana per nuovi contagiati. Ma è a causa dei test sierologici
Cronaca Bergamo, 14 Luglio 2020 ore 10:12

Numeri alla mano la situazione relativa ai contagi nella Bergamasca sembrerebbe ancora grave. Dal 12 giugno al 12 luglio sono state scoperte 948 positività, più di Milano (935) e Brescia (559).

Tuttavia la situazione a Bergamo, come riporta l’Eco di Bergamo, non desta eccessive preoccupazioni, pur essendo nell’ultimo mese la provincia italiana con più contagi. Questo perché i contagi sono cambiati rispetto ai mesi scorsi: nessuno dei nuovi positivi viene ricoverato in ospedale (se non per controlli) e non è stato scoperto nessun nuovo focolaio.

Se la curva epidemiologica stenta a diminuire è a causa del gran numero di test sierologici che sono stati condotti nella nostra provincia. In Lombardia chi risulta positivo agli anticorpi rilevati dal prelievo ematico deve sottoporsi obbligatoriamente anche al tampone nasofaringeo per verificare la presenza del virus. Ecco quindi i tanti nuovi casi.

Inoltre, la maggior parte di questi tamponi viene classificata come “debolmente positiva” oppure riguarda persone che non presentano sintomi (o se ne hanno sono praticamente inesistenti). In ogni caso per tutti è prevista la misura della quarantena, famigliari compresi.