schilpario

Bortolo Belingheri non ce l’ha fatta. Era stato colpito da un sasso quattro mesi fa

Stava fissando alcune reti paramassi in provincia di Lecco quando del materiale si è staccato dalla parete e gli ha provocato un forte trauma cranico. Aveva 49 anni.

Bortolo Belingheri non ce l’ha fatta. Era stato colpito da un sasso quattro mesi fa
07 Maggio 2020 ore 06:07

«Quando si dice era una brava persona, credo che in questo caso le parole vadano strette. Nella mia vita credo di non aver incontrato una persona così brava, disponibile, generoso e preparato. Nei miei 12 anni di presidente dello Sci club Colere e Val di Scalve sei sempre stato al mio fianco come genitore, come amico, come allenatore, come sponsor. Ho avuto il piacere di condividere tante giornate sulle piste da sci con te, con la tua grande passione, la tua grande professionalità. Per me eri il numero uno in tutto. Grazie Bortolo per tutto quello che hai fatto per me, sarai sempre nel mio cuore. Ciao». Sono le parole di Diego Belingheri, presidente dello Sci club Colere, del quale Bortolo faceva parte come maestro di sci. Bortolo Belingheri, 49 anni, è morto a seguito di un incidente riportato in parete quattro mesi fa. Un sasso l’ha colpito alla testa mentre stava fissando alcune reti paramassi in parete sulla statale 36 in provincia di Lecco, tra Pradello e Abbadia. L’urto gli ha provocato un importante trauma cranico, nonostante le precauzioni e tutte le protezioni indossate. Era il dicembre scorso e da allora Bortolo non si è più ripreso. Dall’ospedale di Lecco, dove era stato trasportato subito dopo l’incidente, a distanza di poco più di un mese è stato portato all’ospedale di Gazzaniga, dove ieri mattina è avvenuto il decesso. Bortolo Belingheri, viveva a Schilpario con la moglie e i tre figli.

Bortolo Belingheri

Era titolare insieme ad altri soci di una ditta specializzata alla posa delle reti paramassi in parete. La sua vita è sempre stata dedicata alla montagna e agli sport invernali. La sua scomparsa ha suscitato sentimenti di condoglianze e di vicinanza alla famiglia anche da parte della Fisi di Brescia. Belingheri era stato anche allenatore dello Sci Club 90 Montecampione. «Adesso scia nelle nuvole», è la loro dedica. La cerimonia funebre si terrà nel cimitero di Schilpario domani pomeriggio alle 15, come da nuove disposizioni del decreto ministeriale.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia