caccia al pirata della strada

Bracciante di 38 anni travolto e ucciso a Fontanella mentre va al lavoro in bici

La vittima è di origine indiana, padre di un bimbo di 6 anni. Inutili i tentativi di rianimarlo da parte dei soccorritori. Indagano i carabinieri

Bracciante di 38 anni travolto e ucciso a Fontanella mentre va al lavoro in bici
Cronaca 10 Dicembre 2020 ore 10:49

È caccia a un pirata della strada che questa mattina (giovedì 10 dicembre) all’alba ha travolto e ucciso Basank Singh, 38 anni, lungo la strada provinciale 105 a Fontanella, collegamento che attraversa la campagna e porta a Casaletto di Sopra, nel Cremasco. Come riportano i colleghi di PrimaTreviglio la vittima è un bracciante di origine indiana, residente a Cascina Ronchi Bruciati, che stava raggiungendo in bicicletta la cascina dove lavorava. L’allarme è scattato intorno alle 6.50.

Secondo una prima ricostruzione il trentottenne era in sella alla sua bici quando un’automobile gli è piombata alle sue spalle, uscita dalla nebbia senza lasciargli scampo. Lo schianto è stato violentissimo. L’uomo, padre di un bimbo di 6 anni, è stato sbalzato per diversi metri finendo in un campo a bordo strada. Dopo l’impatto, però, il pirata della strada non si è fermato a prestare soccorso ed è fuggito facendo perdere le proprie tracce. «Era una bravissima persona, onesto e umile – ha detto il datore di lavoro, un agricoltore di Fontanella arrivato sul posto –. È assurdo quello che è capitato».

A chiamare i soccorsi sono stati alcuni testimoni che hanno visto la scena. Sul posto è arrivata un’ambulanza della Croce verde di Soncino in codice rosso, ma ai soccorritori non è rimasto altro che constatare il decesso del trentottenne. Inutile ogni tentativo di rianimarlo. I carabinieri sono al lavoro per riuscire a ricostruire l’accaduto e individuare il pirata della strada.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità