L'alternativa

Niente Mondiali di nascondino Ma ce n'è una versione "segreta"

Niente Mondiali di nascondino Ma ce n'è una versione "segreta"
Cronaca 25 Agosto 2018 ore 10:40

Sarà un’estate senza... nascondino. L'idea che ha varcato le soglie nazionali e che ha raggiunto l'intero globo grazie a un’intuizione di un giovane di Sotto il Monte, purtroppo si è già interrotta. Dietro i mondiali di nascondino c’era infatti Matteo Corona, che insieme a Matteo Postini e Giorgio Moratti ha organizzato gli scorsi anni una manifestazione che ha richiamato centinaia di appassionati da tutto il mondo. «Come tutte le migliori idee è nata per gioco e in effetti proprio di un gioco si tratta. Nel 2010, durante una riunione del magazine Ctrl, abbiamo iniziato a pensare ad un modo per valorizzare gli orti di San Tomaso di Bergamo. Da quel giorno è stata una continua e travolgente evoluzione».

4 foto Sfoglia la gallery

Dal 2016 i campionati del gioco universalmente conosciuto si sono svolti a Consonno nel suggestivo borgo fantasma, a pochi passi da Olginate, attirando «atleti» da tutto il mondo. «Quest'anno, visto l'incredibile successo delle ultime edizioni, avevamo aperto le iscrizioni in anticipo. Purtroppo nei giorni scorsi abbiamo ricevuto la triste notizia. A causa della mancanza di sponsor abbiamo dovuto annullare un evento che per noi era come un figlio... Credo che nessuno all'inizio si aspettasse di veder partecipare più di 400 persone divise in 80 squadre provenienti da tutto il mondo ed è proprio questo che ci ha feriti di più, il non poter proseguire con quella che ormai era per noi una tradizione. La scelta è stata dura ed avremmo voluto comunque continuare, ma non saremmo riusciti a mantenere lo standard che ci ha contraddistinti durante le scorse edizioni. Nonostante ciò sono felice perché guardare australiani ed italiani mischiarsi e sfidarsi con giapponesi ed africani, ungheresi e statunitensi, è stato un momento magico che ha saputo abbattere ogni barriera linguistica e culturale attraverso il gioco. L'atmosfera è sempre stata fantastica e di questo sono grato. Tutti i partecipanti sono stati mossi da un sano spirito goliardico e dalla voglia di divertirsi. Da qualche anno avevamo anche pensato ad una versione dimostrativa per i bambini, molto partecipata, che speriamo in un futuro di riproporre». Oltre ai giocatori, ogni anno, centinaia di persone sono salite a Consonno per vedere le gare. «Non è bello solo giocare, ma anche guardare. Questo evento è contagioso come una risata e chi lo guarda non può fare a meno di sorridere. Questa estate sentiremo la mancanza delle urla, delle risate e di tutte le persone che ci hanno supportati fino ad ora. Ovviamente gli scorsi campionati non sarebbero stati possibili senza l'aiuto dell'associazione Amici di Consonno, del Comune di Olginate, di tutti i volontari e della Protezione civile. E ovviamente grazie ai concorrenti...».

L'alternativa "nascosta". Però, in fondo in fondo, se il Nascondino World Championship si ferma, il nascondino può andare avanti. Domenica 26 agosto in un luogo segreto il team di Nascondino World Championship ha organizzato l'alternativa: una giornata di festa e, naturalmente, di nascondino. «Ci avete proposto un crowdfunding. Noi vi proponiamo un crowdfOunding, quindi, se vorrete, dovrete trovarci e regalarci l'unica cosa di cui abbiamo davvero bisogno: il vostro entusiasmo in carne ed ossa! Per conoscere il luogo scrivete a info@nascondinoworldchampionship.com indicando il numero di persone che si presenteranno (giocatori e non). Vi risponderemo con gli indizi necessari per cercarci e passare una giornata insieme. Il luogo non sarà troppo lontano da Consonno ma verrà selezionato in base alla vostra partecipazione quindi chi volesse partecipare ci scriva il prima possibile!». Uniche cose da portare: musica, sete, "presobenismo".