Caduto nel fiume

Chi era Bernardo Venier, l’uomo morto annegato nel Brembo a Curno

Conosciuto da tutti come Dino, aveva 62 anni e faceva l'odontotecnico. Lascia la moglie e un figlio. I funerali domani (24 giugno) nella sua Redona

Chi era Bernardo Venier, l’uomo morto annegato nel Brembo a Curno
23 Giugno 2020 ore 08:30

A Redona, dove ha abitato fino a una decina di anni fa e dove ancora ci sono amici e parenti, era conosciutissimo. Bernardo Venier, detto Dino, 62 anni il prossimo settembre, riceverà l’ultimo saluto proprio domani, 24 giugno, nella chiesa del quartiere cittadino: ieri, lunedì 22 giugno, è stato trovato morto nel Brembo, a Curno, dove abitava da poco. Ad avvistare il corpo, nel fiume, Gabriella Minoia e il marito Morris Mazzucchetti: hanno chiesto aiuto a due corridori di passaggio, che hanno portato il cadavere a riva.

Caduta accidentale. Venier, odontotecnico, amante delle moto e nativo di Bari, passeggiava tutte le mattine lungo il fiume con il cane. Abitava in via Lungo Brembo 58 e curava personalmente lo stato del sentiero, tanto da portare con sé un falcetto per tagliare l’erba. Forse è morto proprio così, cadendo accidentalmente, visto che aveva ancora gli scarponi ai piedi; aveva lasciato il cane legato a un albero. Nel punto prima delle “cascatelle” l’acqua è alta due metri e mezzo e soggetta ad accelerazioni improvvise, che potrebbero aver tradito l’uomo. Venier lascia la moglie Elisabetta Gamboni, il figlio Alessandro e le sorelle Giovanna e Lola con i loro famigliari.

Food delivery
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia