Una rassegna di bufale

Cinque notizie che non lo erano Tipo la tassa sui condizionatori

Cinque notizie che non lo erano Tipo la tassa sui condizionatori
30 Luglio 2015 ore 11:08

 

1) In arrivo la tassa sui condizionatori

Renzi obbedisce a Bruxelles, arriva la “tassa sui condizionatori”.Ci vorranno libretto e bollino per gli impianti ad…

Posted by Matteo Salvini on Giovedì 23 luglio 2015

Per qualche giorno su social network e blog non si è parlato d’altro: la famigerata tassa sui condizionatori che Renzi avrebbe approvato come “favore” all’Europa, e che costerebbe almeno 200 euro all’anno per ogni famiglia. Il primo leader politico a lanciare pubblicamente la denuncia è stato Matteo Salvini, che con un post sulla sua seguitissima pagina Facebook ha accusato il premier e annunciato una decisa opposizione a questo provvedimento.

Qualche ora più tardi, fatte le dovute verifiche, è stato possibile constatare come non ci sia traccia né di nuove tasse, né di nuove leggi, ma soltanto di un qualche vago riferimento a un legge che esiste dal 2013 ed era stata approvata dal governo Monti. Si tratta dell’omologazione di una direttiva europea a cui l’Italia, come tutti gli altri Stati dell’UE, era obbligata a provvedere, ma che comunque non prevede tasse o balzelli per le famiglie comuni. La direttiva impone l’obbligo di un libretto d’impianto per i condizionatori, così come per le caldaie, in grado di verificarne l’efficienza ed il consumo, e l’obbligo di compiere una revisione dell’impianto ogni quattro anni.

Nessun rischio per le famiglie comuni, dacché il vincolo è soltanto per impianti superiori a 12 kw (ben oltre i comuni 2-3kw che interessano gli impianti domestici), e riguarda dunque le installazioni industriali o per locali commerciali. Nessuna tassa, quindi, ma solo l’obbligo di controllo, così come già avviene per le caldaie, e – soprattutto – non un versamento allo Stato ma un servizio che, oltre che garantire l’efficienza dei sistemi di condizionamento, porta lavoro alle aziende del settore.

La ferrea opposizione della Lega, come dichiarato da Salvini, sarebbe peraltro incoerente, perchè nel 2013, quando la legge venne votata, ottenne il sostegno compatto di tutto il Carroccio.

 

2) Bossetti tenta il suicidio in carcere

moglie-di-massimo-giuseppe-bossetti-2

Il processo a Massimo Bossetti, principale indiziato per l’omicidio di Yara Gambirasio, è ormai entrato nel vivo. Tra i vari interrogatori, gli inquirenti si sono soffermati con particolare attenzione sulla moglie dell’operaio bergamasco, che già in passato avrebbe confessato di aver tradito il marito. Secondo quanto riferito però, le ultime dichiarazioni rilasciate dalla donna in aula durante il processo avrebbero sconvolto Bossetti, tanto da convincerlo a compiere un gesto estremo.

A lanciare l’allarme è stato l’avvocato dell’imputato, Claudio Salvagni, che venerdì scorso ha fatto richiesta ufficiale per la scarcerazione, proponendo la misura degli arresti domiciliari. Alla base della sua richiesta c’era la denuncia di un tentativo di suicidio verificatosi in cella e il rischio di nuovi atti di autolesionismo. La Corte d’Assise di Bergamo, a una settimana di distanza, ha rigettato la richiesta, sottolineando come l’ipotesi del tentato suicidio non sia mai stata confermata dalle autorità giudiziarie.

Il Giudice Antonella Brejola, spiegando le motivazioni della decisione, ha precisato: «Il direttore del carcere e il comandante della polizia penitenziaria hanno escluso in radice ogni tentativo autolesionistico dopo l’ultima udienza e dopo il colloquio del Bossetti con la moglie, e anzi hanno testimoniato di aver raccolto lo sfogo dell’uomo, deluso dal comportamento della moglie ma per nulla incline a gesti anticonservativi».

 

3) Chiede un po’ d’acqua per il cane, gli costa 30 centesimi

acqua-cane

Diversi quotidiani nazionali hanno riportato negli scorsi giorni la denuncia di un cittadino, che ha divulgato sul web le fotografie di uno scontrino sicuramente insolito. Oltre alle normali consumazioni di acqua e menta e di uno spritz Campari, a 3 euro ciascuno, si legge la voce: acqua cane, 30 centesimi. L’episodio si è svolto al bar Signore&Signori di Treviso, che dopo l’accaduto è stato investito da un vero e proprio ciclone di proteste e insulti da parte del popolo della rete, indignatissimo.

Il processo sui social network era già partito, e numerosi giornali non hanno esitato a cavalcare l’onda, ma per fortuna qualcuno (tra i primi il sito Bufale.net) si è preoccupato di verificare la notizia, contattando direttamente i gestori del bar, per avere almeno la loro versione. È emerso che il costo addebitato al cliente non riguardava realmente l’acqua data al cane, ma si riferiva al costo di una ciotola usa e getta che il bar offre in questi casi, quando il proprietario del cane non ha con sé un contenitore adatto. «In realtà i 30 centesimi non sono per l’acqua servita al cane – hanno spiegato i gestori – ma per la ciotola usa e getta che il bar acquista per fornire questo servizio a coloro che portano il loro amico a quattro zampe e non ne dispongono. […] Esistono delle ciotole portatili acquistabili in nei negozi specializzati, ma se il cliente non l’ha, il bar è pronto a fornirne una usa e getta. Nel caso il cliente porti la propria, l’acqua per il cucciolo è comunque gratis».

 

4) Forme di vita “umane”
sul pianeta gemello della Terra

Kepler-452-b-620x297

Il suo nome è Kepler 452b e in questi giorni è stato sulle prime pagine di tutti i giornali grazie alla sua somiglianza con il pianeta Terra. Le sue dimensioni, il periodo di rotazione e la distanza da una stella del tutto simile al Sole hanno convinto gli scienziati che a 1400 anni luce da noi ci possano essere condizioni simili a quelle che hanno permesso alla vita di nascere sul nostro pianeta. Qualcuno però è andato oltre, annunciando la presenza di forme di vita su Kepler 452b: «Ciò che hanno registrato – si legge su alcuni blog – è la prova che su quel pianeta c’è la vita, organismi dotati di intelligenza e parola. Secondo gli esperti, nella registrazione effettuata, ciò che è stato captato non è un segnale inviato dal pianeta stesso a noi, ma un segnale interplanetario, in poche parole è come se avessero intercettato una discussione “telefonica” tra due esseri di quello stesso pianeta».

Questo testo è stato riportato come traduzione del comunicato ufficiale della NASA, ma si tratta di un’enorme bufala e, leggendo il testo completo, è possibile riconoscere diversi errori e contraddizioni. La NASA attualmente è soltanto agli inizi dello studio di questo pianeta, tanto da doverne ancora stabilire la composizione, in particolare non è chiaro se si tratti di un pianeta roccioso, come la Terra e Marte, o gassoso, come Giove o Nettuno.

 

5) Le margherite mutanti di Fukushima

La fotografia di alcune margherite malformate, pubblicate su Twitter da un account giapponese, sta diventando virale, dando adito a diverse speculazioni sulla possibilità che tali mutazioni possano essere state causate dal reattore danneggiato di Fukushima. Gli scienziati però non sono molto convinti, è possibile infatti che le radiazioni abbiano influito, ma secondo quanto osservato potrebbero esserci moltissime altre spiegazioni, anche più valide.

Jeffrey J. Doyle, professore di biologia alla Cornell University, interpellato dal National Geographic, ha spiegato che si tratterebbe di una mutazione piuttosto comune, che è stata osservata in diversi luoghi non associati alla radioattività. Le cause più probabili potrebbero essere un agente chimico, una malattia, uno sbilanciamento ormonale o una mutazione dovuta a geni ereditari. Questa particolare malformazione è stata osservata in diverse specie del mondo, dall’Olanda agli Stati Uniti. La singola pianta non è quindi sufficiente a trarre conclusioni affrettate, anche se altri casi simili nelle immediate vicinanze potrebbero far riconsiderare l’influenza delle radiazioni su questo genere di mutazioni.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia