Una rassegna di bufale

Cinque notizie che non lo erano Una sulla folla 5 stelle a Rimini

Cinque notizie che non lo erano Una sulla folla 5 stelle a Rimini
Cronaca 29 Settembre 2017 ore 04:30

 

1) A Ferrara 500 tifosi del Napoli entrano allo stadio senza biglietto

Durante l'ultima giornata di campionato si sono affrontate allo stadio di Ferrara la Spal, squadra di casa, e il Napoli. La vittoria è andata ai partenopei ma una piccola polemica è montata su alcuni quotidiani. Sembrava infatti che circa 500 tifosi del Napoli fossero stati fatti entrare allo stadio senza biglietto, in un settore adiacente a quello riservato agli ospiti. Entrambe le società però hanno smentito la notizia, spiegando che una parte dei tifosi, circa 150 e tutti paganti, sono stati fatti accomodare in un settore diverso da quello previsto in origine, per motivi di sicurezza.

 

2) A Charlottesville il primo matrimonio omosessuale tra neonazisti

La popolarità dei movimenti neonazisti negli Stati Uniti è stata recentemente motivo di duro scontro politico e sociale, con il presidente Trump ancora una volta finito sotto il mirino dell'opposizione. Alcuni siti online hanno però anche riportato una notizia molto curiosa, che riguardava la celebrazione del primo matrimonio gay tra due esponenti dei movimenti neonazisti di Charlottesville. Il primo sito a diffondere la storia è però stato un sito americano molto noto per diffondere bufale satiriche.

 

3) La foto dell'evento 5 Stelle a Rimini

La guerra dei numeri alle manifestazioni politiche è ormai una prassi comune da anni, ma ultimamente a confondere le idee si sono aggiunte anche le immagini diffuse sui social. Le fotografie, modificate o scattate nel momento più opportuno, possono indurre le persone a pensare che un evento abbia avuto o meno successo. In questi giorni è stata diffusa un'immagine che mostrerebbe la folla giunta a Rimini per un evento organizzato dal Movimento 5 Stelle, ma si tratta in realtà di una fotografia scattata nello stesso luogo al concerto degli Offspring, il cui logo è anche parzialmente visibile nel retro del palco. La cosa che rende quasi inspiegabile questo falso è che, secondo i dati ufficiali, il concerto della band ha raccolto “solo” 7mila spettatori, contro i 10mila dell'evento del Movimento Cinque Stelle.

 

4) Il fidanzato di Noemi picchiato in cella

I casi di violenza sulle donne destano sempre preoccupazione ma scatenano anche la rabbia di molte persone, che chiedono pene severe ed a volte poco ortodosse. Le bufale sui casi di cronaca più noti sfruttano questo sentimento e sono quindi all'ordine del giorno. L'ultima riguarda l'assassino e fidanzato di Noemi Durini, che durante la sua permanenza nel carcere minorile sarebbe stato picchiato violentemente dai suoi compagni di cella. Molte persone hanno creduto alla "notizia" condividendola sui social, ma il sito che l'ha diffusa è uno dei tanti blog che si definiscono "satirici" ed infatti non c'è alcuna traccia di questi eventi sui principali giornali nazionali.

 

5) Bimby in regalo se partecipi al concorso

I finti concorsi su Facebook sono davvero molti e, anche se un buon numero di persone ha imparato a riconoscerli, alcuni riscuotono ancora un discreto successo. In questi giorni potrebbe essere comparso anche sulle vostre bacheche un annuncio in cui quattro modelli dell'elettrodomestico Bimby, usati solo per alcuni test, venivano messi in palio dai presunti produttori. La forma è tipica di questi post sui social e cerca di attirare più persone possibile per aumentare i like della pagina o a volte anche per sottrarre dati sensibili con la compilazione di moduli online. Il sito Bufale.net per eliminare ogni dubbio ha contattato i veri produttori tramite la pagina ufficiale di Bimby Italia, che hanno confermato di essere estranei all'iniziativa.