una rassegna di bufale

Cinque notizie che non lo erano Alberi tagliati per far posto al 5G

Cinque notizie che non lo erano Alberi tagliati per far posto al 5G
05 Settembre 2019 ore 09:05

1. L’immagine del pannello di controllo di Rousseau

La scorsa settimana si è diffusa sul web un’immagine di quello che sembrava il pannello di controllo della piattaforma Rousseau, utilizzata dal Movimento 5 Stelle per le consultazione online con i propri iscritti. Tra le voci tipiche di questi sistemi spiccava un’opzione particolare, che sembrava dare la possibilità agli amministratori di modificare l’esito delle votazioni a proprio piacimento. L’autore dello “screenshot” ha contattato Open, fornendo prove convincenti sulla paternità dell’immagine, e spiegando che si trattava di un semplice fotomontaggio. “Mi scuso se ho involontariamente creato disagio o fatto perdere tempo a qualcuno – ha dichiarato – ma data la bassa lega dello screenshot non potevo immaginare potesse raggiungere tale portata”.

 

2. Alberi abbattuti per far spazio al 5G

L’avvento del 5G ha dato uno spunto ai tanti siti complottisti sparsi per la rete, che hanno iniziato a diffondere numerose bufale sul tema, allarmando gli utenti soprattutto sui presunti rischi per la salute. A Prato, secondo quanto riportato da diversi blog, sarebbero stati addirittura abbattuti una serie di alberi sani, considerati un ostacolo per la prossima sperimentazione del 5G. I giornali locali hanno riportato la vicenda, che non nasconde però alcun complotto; si trattava soltanto di un’operazione che rientra in un progetto di riqualificazione urbana. Gli alberi abbattuti, ha spiegato il Comune, saranno rimpiazzati da alberi meno ingombranti e più sicuri, come aceri, noccioli e frassini.

 

3. Gli incendi provocati volontariamente da Bolsonaro

La condanna quasi unanime della politica di Bolsonaro nella gestione della Foresta Amazzonica ha provocato la diffusione di numerose fake news, tra fotografie false e filmati di dubbia provenienza. E’ circolato molto un video che mostrerebbe alcuni elicotteri sorvolare la foresta brasiliana, versando materiale incendiario sulle piante per agevolare i piromani. Si trattava però di un vecchio video, utilizzato già in passato in episodi simili, ma che non ha nulla a che vedere con l’Amazzonia né con i piromani. Nel filmato, come spiegato da Open, sono stati ripresi i vigili del fuoco statunitensi utilizzare la tecnica del “fuoco prescritto”, che consiste nel provocare piccoli incendi controllati per prevenire incendi più gravi in zone particolarmente a rischio.

 

4. La copertina del Times per Giuseppe Conte

Il ritorno di Giuseppe Conte come figura centrale della politica italiana ha provocato anche una nuova ondata di notizie false sul suo conto, molte delle quali erano già circolate in questi mesi di Governo Lega-Cinque Stelle. La più diffusa è stata forse la presunta copertina che il Times gli avrebbe dedicato, celebrando in particolare il suo trionfo ai danni dell’ormai nemico Matteo Salvini. Come già spiegato alcuni mesi fa, si trattava però di un semplice fotomontaggio, contenente anche diversi errori piuttosto grossolani, come esposto in maniera dettagliata sul sito di fact-checking Bufale.net.

 

5. I tumori saranno sconfitti grazie all’assenza di gravità

Diversi quotidiani hanno riportato in questi giorni una scoperta potenzialmente rivoluzionaria, che permetterebbe di sconfiggere i tumori con una nuova terapia basata sull’assenza di gravità. Le ricerche condotte all’interno della Stazione Spaziale Internazionale avrebbero prodotto risultati convincenti in questo senso, ma sono stati gli stessi scienziati a smorzare gli entusiasmi. Come riportato dal sito Butac.it, il responsabile dello studio ha dichiarato che “questa non dovrebbe essere una cura […] ma può funzionare parallelamente alle terapie esistenti”.

 

Food delivery
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia