Report di venerdì 10 aprile

Come sta andando la pandemia di Coronavirus nel mondo

Come sta andando la pandemia di Coronavirus nel mondo
10 Aprile 2020 ore 19:24

Venerdì 10 aprile 2020

di Martino Ongis e Michele Venturini

WORLD. Il numero di vittime per CV-19 si avvicina a 100 mila, mentre sono almeno 356 mila le persone a essersi riprese dall’infezione. L’America Latina raggiunge i 50 mila contagiati e supera i duemila morti. Il direttore generale dell’Oms, Tedros Adhanom Ghebreyesus ha dichiarato che se «la scorsa settimana abbiamo assistito a un benvenuto rallentamento dell’epidemia in Italia, Spagna, Germania e Francia (…) allo stesso tempo si assiste a un’accelerazione allarmante in altri Paesi, come in Africa». In Corea del Sud solo 27 nuovi casi, e per la prima volta da febbraio non sono stati registrati nuovi casi a Daegu, l’epicentro del virus nel paese. Notizie drammatiche dall’Iran, dove almeno 600 persone sono morte e tremila rimaste avvelenate dopo aver ingerito alcol puro come possibile cura per il Coronavirus. Lo Yemen fa registrare il suo primo caso di contagio da CV-19. Il Sud Africa estende la chiusura di tutte le attività fino a fine aprile. La Costa d’Avorio ha disposto l’apertura di 45 centri di test per CV-19, e imposto l’obbligo di indossare le mascherine a Abidjan. Almeno 1.200 le zone di contenimento attualmente in atto in India, che ha superato quota seimila casi confermati (erano mille il 27 marzo, duemila il primo aprile). Imposto l’ordine di indossare le maschere a Delhi, Mumbai, Uttar Pradesh, Madhya Pradesh, Odisha, e Rajasthan. Nelle Filippine è deceduto un neonato di 23 giorni positivo al coronavirus. Secondo il ministro della salute russo, i dottori possono diagnosticare il Coronavirus semplicemente sulla base dei sintomi, senza la conferma dai laboratori (la Russia ha riportato ieri 1.786 nuovi casi, per un totale arrivato quasi a quota 12 mila). Record di casi giornaliero anche dall’Arabia Saudita, che registra 364 nuovi casi per un totale che ha superato i 3.600. Il numero di casi confermati in Israele ha raggiunto i diecimila. Dal Giappone l’allarme: i Pronto Soccorso sono al punto di collasso. Messaggio dal premier canadese Justin Trudeau ai cittadini: «La vita normale per come la conoscevamo non tornerà per almeno un anno». Le Isole Faroe sono l’area che ha svolto più test per milione di abitanti, ben 110.600, seguito dall’Islanda con 95 mila, gli Emirati Arabi con quasi 60 mila, Gibilterra e Lussemburgo con 44 mila. L’Italia è a 14mila.

EUROPA. Quasi 800 mila casi e 70 mila decessi nel Vecchio Continente. Il premier britannico Boris Johnson è uscito dalla terapia intensiva, mentre un suo connazionale è stato arrestato per un anno per aver tossito di proposito di fronte a due infermiere dopo essere stato portato in ospedale per sintomi da Coronavirus. Nel Regno Unito si sfiora la soglia di mille decessi giornalieri, con 980 morti nelle ultime 24 ore, il più alto tasso giornaliero di decessi fino a ora registrati nel Paese. L’Irlanda conferma la proroga delle misure fino al 5 maggio. La Spagna si appresta ad allentare le misure, riaprendo alcune attività produttive da lunedì, nonostante l’aumento quotidiano di casi sia ancora sensibile: più di 4.500 nella giornata di ieri. Il tasso di mortalità nella giornata di ieri è stato il più basso registrato nella penisola iberica negli ultimi 17 giorni, mentre il numero di casi confermati ha superato i 150 mila. Nella cattedrale simbolo della Francia, Notre-Dame, che quasi un anno esatto fa (15 aprile 2019) veniva duramente colpita da un incendio, si è tenuta una liturgia per il Venerdì Santo, a porte chiuse. Il Belgio supera la soglia dei tremila morti. L’annuncio della Merkel: «La pandemia non se ne andrà fino a che non avremo un vaccino». La Germania ha almeno 10 mila posti in terapia intensiva vuoti.

ITALIA. Stabile la decrescita dei contagi, ma si ipotizza la proroga del lockdown fino al 3 maggio. Sale a 109 il numero dei medici deceduti. Secondo lo studio della Fondazione Gimbe, il modello prevede che «il 16 aprile l’aumento dei casi scenderà al 2 per cento, il 27 aprile all’1 per cento, il 7 maggio allo 0,5 per cento e il 2 giugno allo 0,1 per cento, soglia utilizzata nello Hubei in Cina per allentare le misure». Dimesso dal policlinico Gemelli di Roma il cardinale vicario Angelo De Donatis: era ricoverato il 30 marzo dopo essere risultato positivo al coronavirus. Preoccupazione in Lombardia per il terzo giorno consecutivo con la mobilità misurata al 40 per cento. Secondo Valentino Confalone, vice presidente e general manager di Gilead, «sono attesi a breve, nell’arco dei prossimi giorni, i primi dati di efficacia e tollerabilità del remdesivir (farmaco antivirale utilizzato come antimalarico, n.d.r.) nei malati di Covid-19». Secondo l’Azienda Regionale Emergenza Urgenza, durante il picco della crisi il numero di telefonate al 112 registrate al giorno è passato da circa 12-13 mila a oltre 40 mila. Anche per timore di assembramenti in occasione delle festività pasquali, il governatore della Basilicata ha disposto per Pasqua e per “Pasquetta” la chiusura obbligatoria delle attività commerciali al dettaglio, compresa la vendita di generi alimentari e di prima necessità. La Basilicata, secondo i dati, è la regione con la percentuale più alta di ricoveri in terapia intensiva sui ricoverati totali. La Regione Veneto annuncia che a breve sarà in grado di effettuare ventimila tamponi al giorno. Anche la Campania si aggiunge al novero delle regioni che prevedono l’obbligo di utilizzare la mascherina in pubblico: il governatore De Luca lo ha annunciato in una diretta Facebook, riferendo però che prima dell’entrata in vigore dell’obbligo, che sarà a fine mese, manderà in produzione e distribuzione tre milioni e mezzo di mascherine. Cancellato l’incontro internazionale di Fridays For Future che si sarebbe dovuto tenere a Torino la prossima estate. A Bergamo si registrano +108 casi positivi (ieri 112), per un totale di 10.151. In Lombardia +1.246 positivi (ieri 1.388), per un totale di 56.048, +216 decessi (ieri 300) per un totale di 10.238, diminuiscono i pazienti in terapia intensiva, meno 34 (ieri -21) con un totale di 1.202, aumentano di 81 unità i ricoverati non in TI, per un totale di 11.877 I dati relativi a tutta l’Italia indicano invece +1.396 casi positivi (ieri +1.615) per un totale di 98.273, +570 decessi (ieri 610) per un totale di 18.849, + 1.985 guariti (ieri 1.979) per un totale di 30.455.

USA. Il numero di casi confermato raggiunge quota 466 mila, quello di decessi 16.600, di cui 800 sotto i 50 anni. Il numero di pazienti nel Paese ha raggiunto quota 25 mila. Trump ha approvato la «dichiarazione di disastro» da Idaho e Alaska, portando a 49 il numero di Stati sotto tale dichiarazione. Wisconsin unico stato ancora senza approvazione. Il chirurgo generale Jerome Adams ha affermato che, per la maggior parte, il Paese non sarà in grado di rilassare le misure di isolamento sociale almeno fino al primo maggio. Parole di speranza da Anthony Fauci, direttore dell’Istituto Nazionale di Allergie e Malattie Infettive, che annuncia che proseguendo le misure di isolamento in atto si possono contenere le vittime a quota sessantamila. Migliaia i migranti espulsi al confine con il Messico secondo le nuove regole per emergenza Coronavirus imposte dal governo statunitense. Il New Jersey (secondo solo allo stato di New York per numero di casi: 54 mila, con quasi duemila decessi) decide di chiudere i suoi parchi per contenere la diffusione del virus. Secondo un sondaggio, molti democratici vorrebbero che fosse il governatore dello Stato di New York Andrew Cuomo, e non Joe Biden, a correre contro Trump alle elezioni di novembre. Pennsylvania e Missouri ordinano alle scuole di rimanere chiuse per il resto dell’anno scolastico. A Oakland, California, verranno chiuse più di cento chilometri di strade per permettere a pedoni, runner, e ciclisti di avere spazio per fare esercizio. Bill Gates annuncia: «Le scuole riapriranno probabilmente in autunno, ma l’economia non tornerà magicamente quello che era».

NEW YORK CITY. La città registra 7.521 nuovi casi (87 mila totali) e 518 nuovi decessi (4.778 totali). Secondo il dipartimento delle Difesa, il numero di pazienti trattati negli ospedali temporanei che la città ha costruito, come ad esempio quello nel centro congressi dello Javits Center, sono raddoppiati negli ultimi due giorni. Columbia University ha deciso di convertire il suo stadio di calcio, nella parte alta di Manhattan, in un ospedale da campo. Sono almeno 345 mila i New Yorkers che insieme ad altri 6 milioni di persone residenti negli USA hanno compilato una domanda di disoccupazione nell’ultima settimana.

ECONOMIA. L’Eurogruppo raggiunge un accordo sul fondo di emergenza da 500 miliardi di euro. Secondo il Codancons, a Pasqua il calo dei consumi sarà di circa 300 milioni, pari al -25 per cento. Per Assoviaggi Confesercenti, «lo stop imposto al turismo dalla pandemia da coronavirus ha colpito duramente le agenzie di viaggio outgoing e incoming. Tra cancellazioni e mancanza di nuove prenotazioni, le adv hanno già perso circa il 60 per cento del fatturato annuale e non si vedono ancora segnali di recupero». Il Partito Democratico propone – tra le polemiche – un contributo di solidarietà sui redditi oltre gli 80 mila euro: non la migliore né la più originale delle idee aggiungere tasse in uno dei Paesi con la pressione fiscale più alta d’Europa nel mezzo della sua più grave crisi dal secondo dopoguerra. La Spagna lavora a un reddito universale di base per tutti i cittadini, riferisce il vicepremier e ministro dei diritti sociali Pablo Iglesias in un’intervista all’emittente nazionale TVE. Secondo il Japan Center for Economic Research, il Giappone subirà un calo del PIL dell’11 per cento. In Russia Putin annuncia un piano da 14 miliardi di dollari come stimolo economico per cercare di evitare una recessione che appare sempre più probabile. USA: sono 3 su 4 gli americani che dicono che non parteciperanno a manifestazioni sportive in qualità di spettatori fino a che non ci sarà un vaccino. Secondo Bloomberg, le possibilità di una recessione l’anno prossimo sono salite del 53 per cento, tasso che non si registrava dal 2009. La compagnia aerea Delta ha annunciato che almeno 35 mila dipendenti hanno preso un congedo, e ha incoraggiato altri a seguirne l’esempio. C’è la possibilità che il Coronavirus porti alla chiusura di molti college, che, con i campus vuoti, difficilmente riusciranno a far fronte all’emergenza finanziaria.

VARIE. I risultati preliminari di uno studio su un campione rappresentativo della popolazione di Heinsberg (Germania) ha rivelato che, nonostante i casi ufficiali nell’area siano circa 1.500, il 15 per cento della popolazione è risultata positiva (o è stata positiva in passato), risultato che abbasserebbe il reale tasso di mortalità dell’area allo 0.37 per cento. Il direttore esecutivo delle Olimpiadi di Tokyo ha affermato che non potrà garantire che i Giochi si terranno nel 2021. Nella convinzione che i suoi pollini possano trasmettere il Coronavirus, la regione indiana del Kashmir ha abbattuto 42 mila pioppi. A causa della pandemia, la Cina è in procinto di escludere cani e gatti dalla lista di carni che è possibile mangiare. Per la prima volta in 30 anni, dalla regione del Punjab, nel nord dell’India, si riesce a scorgere la catena montuosa dell’Himalaya, distante più di 200 chilometri. La quarantena di David Lynch: costruire lampadine.

Food delivery
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia