Reporto di lunedì 13 aprile

Come sta andando la pandemia di Coronavirus nel mondo

Come sta andando la pandemia di Coronavirus nel mondo
13 Aprile 2020 ore 19:37

Lunedì 13 aprile 2020

di Martino Ongis e Michele Venturini

WORLD. Il mondo si avvia verso i due milioni di casi e ha superato 115 mila morti. Secondo David Nabarro, portavoce dell’OMS, il Coronavirus «perseguiterà la razza umana per lungo tempo» e ci chiederà di abituarci «a una vita diversa», in cui diventerà normale utilizzare dispositivi di protezione facciale. Secondo CNN, il governo cinese ha imposto restrizioni sulla ricerca che indaga le origini di CV-19. Nuova richiesta dall’OMS perché la Cina chiuda i mercati di animali da cui il virus si è probabilmente originato, dopo che a Wuhan alcuni stanno riaprendo i battenti. In Cina, nel frattempo, si registrano 108 nuovi casi, 98 dei quali provenienti dall’estero. In Marocco si sono registrati ben 4.300 arresti nel weekend pasquale per la violazione delle norme di sicurezza. Il numero di casi confermati in Sud Africa ha superato i 2.100. Almeno 700 il numero di decessi per CV-19 registrati in tutto il continente africano. Il Ghana annuncia 158 nuovi casi, l’Egitto 126, il Marocco 116, l’Algeria 89, la Costa d’Avorio 41, il Niger 38, Rwanda e Kenya 6, Nigeria 5. In Sudan sono stati vietati i viaggi tra città. In America Latina, Brasile ed Ecuador riportano il numero più alto di decessi del continente (22.169 casi con 1.223 decessi e 7.466 casi con 333 decessi, rispettivamente, anche se il sospetto è quello di un numero reale molto più alto. Sono quasi 800 i corpi che la polizia ecuadoregna ha affermato di aver raccolto dalle abitazioni di Guayaquil, epicentro della pandemia nel paese). Il numero di decessi per CV-19 accertati in Canada ha superato i 760, mentre sono 61 i decessi riportati dal governo australiano. Almeno 4.600 i casi confermati in Messico. La International Islamic University della Malesia ha creato un robot in grado di assistere i pazienti nelle loro case, fornendo medicine e registrando la temperatura. L’Indonesia riporta 316 nuovi casi, per un totale di 4.557 e 399 decessi accertati. Secondo il ministro della Salute, Saeed Namaki, citato dall’agenzia Irna, l’Iran si dovrà preparare ad affrontare «una nuova orribile ondata di coronavirus nei prossimi autunno e inverno». In Iran, il numero di vittime per CV-19 riportate dal governo ha superato le 4.585. Dozzine di ambulanze che si sospetta trasportino casi di CV-19 sono state in coda per qualche ora fuori da un ospedale di Mosca, mentre la Russia riporta il più alto aumento giornaliero nel numero di casi (più di 2.500). Il numero di decessi riportati in India supera quota 300, mentre l’International Monetary Fund annuncia di star considerando prestiti extra per aiutare l’economia del Pakistan. La Sud Corea annuncia che il 70 per cento delle persone che hanno contratto CV-19 si sono «pienamente riprese», e che testerà tutte le persone in arrivo dagli USA per CV-19. Ancora nessuna vittima per CV-19 riportata dal Vietnam, che riceve le lodi dell’OMS.

EUROPA. Il premier britannico Boris Johnson è stato dimesso dall’ospedale, ed è risultato negativo al test CV-19. Sono almeno undicimila i decessi per CV-19 negli ospedali del Regno Unito, che lo scorso 4 marzo registrava 85 casi (oggi sono 88.621). Per il secondo giorno di fila, il Regno Unito riporta il più alto numero di nuovi casi e decessi al di fuori degli USA. In Spagna calano i contagi (3.477) e i decessi (517) e riaprono alcune attività “non essenziali”. Il presidente francese Macron parlerà questa sera alla nazione, mentre si prospetta una estensione del lockdown fino al 10 maggio. Il Paese riporta il numero più basso di nuovi casi dal 2 aprile (2.937 nuovi casi, 561 nuovi decessi, per un totale di 132.591 casi e 14.393 decessi). Il Belgio sorpassa i 30 mila casi; il 43 per cento dei decessi vengono dalle case di riposo. Un membro dello staff della Commissione Europea è morto a causa del CV-19, ha annunciato su Twitter Ursula von der Leyen. Per ora, l’80 per cento dei pazienti in terapia intensiva in Svezia si è ripreso. La Germania riporta il più basso numero di nuovi casi da marzo (2.717 nuovi, 200 decessi, per un totale di 127.631 casi confermati e 3.015 decessi). In Danimarca riaprono gradualmente le scuole elementari e gli asili.

ITALIA. Fontana, Governatore della Lombardia: «Sono convinto che presto inizierà la discesa verticale». Nel comune di Alzano Lombardo, uno dei più colpiti dalla pandemia, si è registrato un solo caso nella settimana prima di Pasqua. L’assessore alla Sanità della Regione Lombardia, Gallera, annuncia di aver prolungato a quattro settimane il periodo di quarantena per chi è affetto dalla malattia. Il Veneto annuncia di aver tolto il limite dei 200 metri in relazione alla attività motoria da svolgere nella prossimità di casa. A Torino è atterrato il Boeing 767 della Blue Panorama Airlines con a bordo 38 medici e infermieri da Cuba. A Palermo le forze dell’ordine hanno interrotto una grigliata sui tetti; i partecipanti hanno risposto con fuochi d’artificio per allontanare l’elicottero. A Bergamo si registrano +82 casi positivi, per un totale di 10.391. In Lombardia +1.262 positivi, per un totale di 60.314, +280 decessi per un totale di 10.901, diminuiscono i pazienti in terapia intensiva, meno 33 con un totale di 1.143, aumentano di 59 unità i ricoverati non in TI, per un totale di 12.028. I dati relativi a tutta l’Italia indicano invece +1.363 casi positivi per un totale di 103.616, +566 decessi per un totale di 20.465, + 1.224 guariti per un totale di 35.435. Il numero di persone testate nel Paese ha superato il milione. L’amministratore delegato della Advent-Irbm, l’azienda di Pomezia che sta lavorando insieme alla Oxford University, annuncia che per fine aprile inizieranno i test del vaccino sugli esseri umani.

USA. Per la prima volta nella storia del Paese, tutti e cinquanta gli Stati sono contemporaneamente in condizione dichiarata di «stato di disastro». Sono più di 557.000 i casi confermati di CV-19 nel Paese, di cui 188 mila solo nello Stato di New York. Il numero di pazienti che si sono ripresi da CV-19 nel paese ha raggiunto quota 40 mila. Critiche dal ministro degli esteri tedesco, che ha affermato che la risposta degli USA è stata troppo lenta. Dal Vietnam in arrivo 450 mila mascherine. Secondo il governatore del New Jersey, qualsiasi tipo di riapertura dipenderà «anzitutto da una completa ripresa del sistema sanitario». Più di 9 mila i casi confermati nella contea di Los Angeles. Almeno 293 dipendenti di un’azienda produttrice di carne sono stati testati positivi CV-19 in Sud Dakota: la compagnia ha annunciato chiusura a tempo indeterminato, e detto al Paese di prepararsi per carenza di alcune carni nei supermercati. Il famoso conduttore televisivo George Stephanopoulos è stato testato positivo a CV-19. Circa 8mila chili di viveri preparati per le Olimpiadi 2020 sono stati mandati a una Food Bank del Colorado.

NEW YORK CITY. Il numero di casi confermati in città ha superato quota centomila. Il sindaco de Blasio ha affermato che «i test [su ampia scala, ndr] potrebbero iniziare in alcune comunità di persone a partire da settimana prossima». Entro la fine della settimana, il sindaco ha in programma di inaugurare centri ospedalieri e centri per test a East New York (Brooklyn), Morrisania (Bronx), Harlem (Manhattan), Jamaica (Queens), e Clifton (Staten Island).

ECONOMIA. Nella giornata di domani si riuniranno i ministri delle Finanze del G7. Canada: secondo un nuovo sondaggio, 3 canadesi su 10 non potrebbero pagare le bollette se perdessero il lavoro a causa della pandemia. Secondo alcune previsioni, l’economia cinese potrebbe subire il suo arresto più significativo da 60 anni a questa parte. USA: sono almeno il 31 per cento le persone che non hanno pagato l’affitto nel mese di aprile, e il proprietario di qualche complesso di appartamenti a Minneapolis ha detto che «la situazione andrà solo peggio». Il presidente della Federal Reserve annuncia che la pandemia necessita di una strategia di almeno 18 mesi per il sistema sanitario e l’economia. JPMorgan prevede che il PIL potrebbe avere un drammatico calo del 40 per cento nel secondo trimestre del 2020. In Oregon, il sistema per mandare domande di disoccupazione si è guastato nuovamente a causa dell’elevato numero di richieste: si stima che almeno una persona su otto abbia perso il lavoro nelle ultime settimane. Le catene di hotel Hilton e Marriott offrono le loro stanze al personale sanitario impegnato nella lotta a CV-19. I parchi a tema Disney World annunciano il congedo di 43 mila dipendenti a partire dal 19 aprile. Bill Gates annuncia che la pandemia cambierà completamente la natura del lavoro, ma che la scuola faccia-a-faccia è «completamente insostituibile». Secondo l’influente blog di moda Highsnobiety, l’industria della moda uscirà dalla pandemia decimata, con molte compagnie che annunceranno bancarotta nei prossimi 12-18 mesi. Secondo alcune fonti, è probabile che la catena americana AMC chiuderà i suoi cinema a causa della pandemia.

VARIE. Secondo gli esperti, un aumento del rate di vaccini contro l’influenza aiuterà a tracciare meglio la reale incidenza di altri virus come CV-19. Un aggiornamento sulle regole della quarantena in Perù: gli uomini possono uscire per necessità lunedi, mercoledi e venerdi, mentre le donne possono uscire per necessità il martedi, il giovedi, e il sabato. Tutti devono stare a casa la domenica. Una notizia incredibile da Tamil Nadu, India, dove un uomo ha trasportato sua moglie per 130 km su una bicicletta per raggiungere un ospedale disponibile al trattamento del cancro. Il concerto di Andrea Bocelli nel Duomo di Milano, trasmesso la sera di Pasqua in diretta youtube e disponibile sulla piattaforma, ha raggiunto in una sola giornata quasi trenta milioni di visualizzazioni. Alcuni atleti olimpici a cui era stata vietata la partecipazione alle Olimpiadi di Tokyo per doping nell’anno precedente all’evento sono tornati ad essere candidati papabili per lo stesso evento.

Food delivery
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia