Due tipi di "sfide"

Concorso fotografico… medievale per raccontare un’epoca lontana

Concorso fotografico… medievale per raccontare un’epoca lontana
12 Settembre 2019 ore 09:10

Riuscire, attraverso una fotografia, a raccontare una storia. O meglio, un’epoca, tanto lontana quanto affascinante: il Medioevo. È l’obiettivo del concorso fotografico “Volti e storie del medioevo a Bergamo”, patrocinato dalla Provincia di Bergamo e organizzato grazie al sostegno diverse attività del settore della Bergamasca (Foto Ottica Skandia di Bergamo, Foto Studio Gianni di Bergamo, Foto Ottica Redcolor di Seriate, Foto Magia di Alzano Lombardo e Foto Quaranta di Nembro) e alla collaborazione del Circolo fotografico Città del Moroni di Albino. Il contest si terrà nel contesto della rievocazione storica dal titolo L’Inquisizione, in programma il prossimo 27 settembre nel cortile interno della sede della Provincia di via Torquato Tasso e organizzata e interpretata dall’Associazione Storica Città di Albino (“Astorica”). Il concorso si terrà, per la precisione, dalle 19 alle 20.30.

 

 

Come partecipare? Il concorso è aperto a tutti i fotografi amatoriali, che potranno scegliere se partecipare con macchine fotografiche digitali o analogiche a rullino. Ognuno potrà presentare un massimo di tre scatti e, ovviamente, questi non dovranno aver subito modifiche che vadano ad alterare l’immagine originale. Come detto, il concorso si terrà dalle 19 alle 20.30 del 27 settembre, il che significa che le foto andranno realizzate dai partecipanti in quel momento e durante la rievocazione storica, con il preciso obiettivo di mettere in evidenza il valore storico della manifestazione raccontando attimi di vita quotidiana del Medioevo. Per poter accedere a questa fase del concorso, però, bisognerà essersi prima iscritti, cosa che si può fare entro il 20 settembre compilando il form online che trovate a QUESTO LINK, oppure il giorno stesso della manifestazione presso il punto di iscrizione organizzato all’interno del Palazzo della Provincia. Successivamente, i fotografi dovranno presentare gli scatti realizzati con cui intendono partecipare a uno degli esercizi convenzionati (le attività partner dell’evento e precedentemente elencati) entro il 30 ottobre.

La challenge analogica. Oltre al concorso “classico”, c’è anche la possibilità di partecipare alla challenge analogica. In questo caso, dopo aver compilato il form al link sopra indicato entro il 20 settembre, il giorno della rievocazione i partecipanti a questo contest dovranno presentarsi al punto iscrizione all’interno del Palazzo della Provincia e presentare un documento d’identità valido. A quel punto si riceverà una fotocamera analogica con cui realizzare al massimo tre foto per partecipare alla sfida.

La premiazione. Nel mese di novembre, il materiale fotografico verrà analizzato dalla giuria di qualità composta da stimati e competenti professionisti del settore e fotoamatori per proclamare la classifica finale. Saranno premiati i primi classificati nelle categorie: migliore composizione fotografica; migliore fotografia; migliore ritratto. La vera e propria premiazione, da parte della giuria stessa e dei rappresentanti della provincia di Bergamo, avverrà invece nel mese di dicembre. Tutte le fotografie partecipanti al concorso verranno poi esposte in una mostra fotografica che sarà aperta al pubblico nella primavera del 2020 all’interno della Sala Viterbi del Palazzo della Provincia.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia