Ordinanza del sindaco

Consiglio comunale con le mascherine a Valbrembo. Ma c’è chi protesta: portatele negli ospedali

Consiglio comunale con le mascherine a Valbrembo. Ma c’è chi protesta: portatele negli ospedali
Paladina e Valbrembo, 09 Marzo 2020 ore 10:21

di Bruno Silini

Consiglio comunale “mascherato” questa sera (9 marzo) alle 20.30 a Valbrembo. Infatti, un’ordinanza del sindaco Claudio Ferrini impone a consiglieri, tecnici e pubblico di indossare mascherine protettive almeno di categoria 2 con un’efficacia di penetrazione antivirale del 92 per cento. «Era l’unica soluzione possibile per non creare ulteriori ostacoli agli uffici – precisa il sindaco – visto che avevamo rinviato il Consiglio comunale già per due volte. Pertanto ho messo un’ordinanza a tutela della sanità pubblica per imporre l’utilizzo delle mascherine in modo da permettere, in primis, ai componenti del Consiglio comunale di intervenire in sicurezza alla seduta». Un Consiglio a porte chiuse non era possibile secondo Ferrini poiché «cozza con gli articoli di legge che stabiliscono la pubblicità della seduta».

Accanto all’ordinanza c’è l’iniziativa del gruppo di minoranza “Ideali in Comune” di distribuire gratis mascherine a tutti i cittadini che desiderano partecipare. «Non ne abbiamo tantissime – precisano i consiglieri di minoranza – ma un numero sufficiente per la capienza della sala consigliare del municipio. Se qualche concittadino avesse piacere di presenziare al consiglio comunale nel pieno rispetto delle attuali disposizioni sanitarie, noi ci saremo offrendo gratuitamente questa opportunità. La protezione di cui sopra sarà consegnata prima di entrare nell’aula e prendere posto a sedere».

La trovata ha scatenato un polverone di polemiche su Facebook. I commenti più critici affermavano che non si possono fare riunioni di alcun tipo e di portare le mascherine in ospedale. Dunque un attacco al sindaco per aver indetto un consiglio in piena emergenza da Coronavirus e un biasimo alla minoranza dell’ex sindaco Gianleo Bertrand Beltramelli per il cadeau protettivo. «Siamo d’accordo che le riunioni pubbliche e private siano vietate, – risponde Ferrini – ma il Consiglio comunale, le riunioni del Coc (Centro Operativo Comunale) così come tutte le riunioni operative nel campo della Sanità e della Sicurezza pubblica e come quelle necessarie alla continuità della gestione amministrativa di un ente pubblico sono indispensabili».

Di rimando le minoranze non ci stanno ad essere dileggiate: «In risposta ai post che criticano la nostra iniziativa, si fa presente che esiste un’ordinanza del sindaco di Valbrembo che autorizza la celebrazione del Consiglio comunale in seduta aperta al pubblico e dispone ogni partecipante debba obbligatoriamente indossare la mascherina protettiva almeno di categoria FFP2, indistintamente dal fatto che sia componente eletto del Consiglio Comunale, funzionario del Comune di Valbrembo, esperto esterno, o facente parte del pubblico».

Al di là della polemica resta il fatto che la seduta propone argomenti di sicuro interesse per la comunità: bilancio di previsione, aliquota Irpef, lavori sulla 470dir e manutenzioni varie.

Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
ANCI Lombardia