Perché abbiamo il naso grande?

Cosa vogliono sapere sugli italiani gli abitanti delle altre Nazioni

Cosa vogliono sapere sugli italiani gli abitanti delle altre Nazioni
11 Dicembre 2015 ore 15:44

La questione è molto semplice: cercare di capire che immagine hanno di noi, intesi come italiani, nel mondo. Una volta un articolo di questo tipo avrebbe richiesto una lavoro di ricerca abnorme, con sondaggi calibrati appositamente su migliaia, se non milioni, di cittadini di altri Paesi. Oggi, invece, c’è internet. E soprattutto c’è Google: il motore di ricerca più utilizzato al mondo, grazie alla sua funzione “autocomplete”, permette di scoprire quali sono le informazioni più ricercate in un dato Paese su un dato argomento. Non male. Stiamo parlando, naturalmente, di quella funzione di Google che “completa” le ricerche offrendo dei suggerimenti. Questi sono calibrati proprio sulle ricerche più effettuate dagli internauti sul determinato argomento.

I primi a usare questa funzionalità del motore di ricerca per svolgere degli interessanti, a volte anche divertenti, approfondimenti, sono stati quei geniacci del Washington Post, che hanno così dato vita a un filone interessante. Tra i migliori a seguire l’esempio dei giornalisti americani, nel nostro Paese, sono stati i colleghi de Il Post, spesso un passo avanti a tutti. In diversi casi anche loro si sono divertiti a ispezionare la psiche umana utilizzando la funzione di Google. E recentemente l’hanno fatto proprio per scoprire cosa vogliono sapere di noi italiani i cittadini di altre Nazioni. Il risultato non è solo divertente, ma anche decisamente interessante. Tipo, avreste mai detto che in Australia ci ritengono dei… nasoni?

 

Australia e Canada
(e i dilemmi delle loro donne)

australia

Partiamo proprio dalla terra dei canguri questo viaggio attorno al mondo compiuto da Il Post. Stando al loro Google, scopriamo che gli australiani si domandano spesso il motivo per cui noi italiani abbiamo il naso grande. Bah, se lo dicono loro… Un’altra frequente domanda che gli australiani si fanno su noi italiani è perché i nostri nomi finiscano sempre con le vocali e non con le consonanti, come succede invece a loro. Decisamente più interessante per capire la psiche dell’australiana media è il terzo risultato dell’“autocomplete” di Google: «Come mai piaccio ai ragazzi italiani?». Forse le australiane ignorano l’indole da latin lover degli abitanti del Belpaese e pensano che gli italiani abbiano una passione particolare proprio per le donne della terra dei canguri. Lasciamoglielo credere. Questa loro convinzione, però, crea un nuovo dubbio: come mai gli uomini italiani si salutano con i baci? Un’abitudine incomprensibile per loro, figli del freddo e distaccato carattere inglese.

Interessante sottolineare come (escluso il naso grande) queste siano le stesse domande che si pongono anche in Canada sugli italiani. La convinzione di essere la popolazione femminile più amata dal sesso forte nostrano pare assai comune. È proprio vero che gli italiani han fatto stragi di cuori in tutto il mondo…

 

Francia
(gli stiamo un po’ sulle scatole)

francese

L’amore-odio tra noi e i nostri cugini d’Oltralpe traspare nettamente dalle loro ricerche in Google su di noi. Il primo livello di questa rivalità è, senza ombra di dubbio, il calcio, tant’è che i francesi si domandano il motivo per cui la nostra Nazionale giochi con la maglia azzurra. Domanda lecita se si tiene conto che l’azzurro, nel nostro tricolore, nemmeno c’è. Le altre ricerche, invece, mostrano come i figli della Marianna ci ritengano un po’ dei rompiballe: perché gli italiani sono immigrati in Francia? Perché sono venuti in Francia? Pare quasi che siano infastiditi dalla massiccia presenza italiana nelle loro terre. Un po’ ci piace sapere di dargli fastidio però, lo ammettiamo.

 

Grecia
(vorrebbero vestirsi come noi)

grecia

I greci ci rendono invece orgogliosi: dopo la questione dell’azzurro nello sport, infatti, la prima domanda che si pongono è perché noi italiani ci vestiamo meglio. Meglio di chi? Meglio di cosa? Non importa, noi ci vestiamo meglio e basta. E loro vorrebbero sapere il perché. Dubitiamo che le numerose ricerche greche sull’argomento abbiano portato a risposte esaustive. Del resto, si sa, l’eleganza è questione di Dna.

 

Marocco
(siamo come loro, dicono)

marocco

I nostri vicini di Mediterraneo, invece, mostrano di essere un po’ confusi e, di conseguenza, confondono anche noi. La loro principale ricerca su di noi, infatti, è: «Perché gli italiani sono come gli arabi?». La risposta che potremmo dargli è solo una: boh. In che senso saremmo come gli arabi? Difficile dirlo, ma soprattutto capirlo.

 

Norvegia
(tra cultura e introspezione)

norvegia

Il popolo scandinavo si dimostra, grazie a questa ricerca, più introspettivo e “acculturato” di altri. In Norvegia si domandano, ad esempio, perché imparare l’italiano. E come dargli torto: quali dovrebbero essere i vantaggi, per un abitante del profondo Nord, imparare una lingua parlata praticamente solo nei nostri confini? Ma il top lo si raggiunge nel terzo risultato delle ricerche più googlate: «Perché alcuni mercanti italiani erano ricchi verso la fine del Medioevo?». Con la questione «Perché l’italiano?» si entra invece dritti dritti nella filosofia: può voler dire tutto e niente.

 

Paesi Bassi
(ci ritengono bassi e magri)

olanda

Grazie a questa ricerca de Il Post scopriamo che a differenza delle australiane e delle canadesi, le olandesi non ci ritengono granché belli. Le loro prime ricerche sulla nostra popolazione, infatti, portano a due domande: perché gli italiani sono bassi? E perché sono magri? Ma visto che al ritorno da Amsterdam i nostri connazionali narrano sempre di avventure amorose epiche, le ipotesi sono due: o noi italiani (uomini) mentiamo, cosa possibile, oppure quelle ricerche sono frutto della gelosia dei maschi olandesi. Chissà… Più comprensibile, invece, è la domanda sul perché noi italiani mangiamo così tardi.

 

Romania
(gli italiani e le loro donne)

romania

Ci dà uno spaccato meraviglioso di noi italiani, invece, la funzione “autocomplete” di Google in Romania. Sebbene siano tanti i cittadini rumeni perfettamente integrati in Italia, a quanto pare certe cose di noi non riescono proprio a comprenderle. Tipo: perché gli italiani sono dei mangia-rane? Ecco, vorremmo saperlo anche noi francamente, visto che le rane sono un piatto oramai poco diffuso e per niente presente in tutto il Paese ma solo in alcune zone. I rumeni si chiedono poi come mai a noi italiani piacciano tanto lo loro donne, ma è un terreno delicato in cui preferiamo non esporci. Infine si domandano il motivo per cui noi italiano non ingrassiamo. Se lo dicono loro…

Potete consultare tutta la gallery, con altre numerose chicche, QUI, su Il Post.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia