Menu
Cerca
Incredibile

Da Bergamo a Varese facendosi la Pedemontana in contromano

Un 80enne è stato multato e ha subito il sequestro del mezzo; viaggiava in stato confusionale con la sua badante

Da Bergamo a Varese facendosi la Pedemontana in contromano
Cronaca 03 Maggio 2021 ore 01:32

Da Bergamo a Cislago, nel Varesotto, ma percorrendo svariati chilometri in contromano passando dall’A4 alla Pedemontana, presa a Lentate sul Seveso, come riporta PrimaSaronno.

Da Bergamo a Cislago in contromano in Pedemontana

Ha davvero dell’incredibile quanto capitato a un 80enne di Sant’Omobono Terme che, nel pomeriggio di sabato scorso, ha percorso un grande tratto della Pedemontana in contromano, ignaro dell’enorme pericolo che stava correndo. E ci sarebbe da sorridere se tutto questa storia fosse una divertente barzelletta e non un’amara verità, che sarebbe potuta sfociare in tragedia. L’80enne, al volante di un’auto con a bordo anche la propria badante, viaggiava infatti in stato confusionale e non si rendeva conto del pericolo che stava affrontando e a cui stava esponendo anche la propria collaboratrice domestica.

I fatti

Procediamo però con ordine, ricapitolando i concitati momenti di sabato pomeriggio in Pedemontana. Un 80enne, alla guida della sua auto e in evidente stato confusionale, è entrato in autostrada immettendosi nella corsia sbagliata e percorrendo il tratto da Lentate sul Seveso a Cislago in contromano. Alla vista del pericolo gli altri automobilisti hanno immediatamente lanciato l’allarme e sul tratto in questione sono sopraggiunte ben quattro volanti della Polizia stradale che, in tutti i modi, hanno cercato di fermare il mezzo su cui viaggiava l’80enne e la sua badante, evitando che i due si ferissero e che l’anziano automobilista perdesse per lo spavento il controllo del mezzo. E’ stato poi chiesto l’intervento dei soccorritori della Croce rossa di Cislago, che sono entrati in Pedemontana nel punto indicato dalle autorità. L’uomo è poi stato trasportato in ambulanza fino all’ospedale di Saronno, dove è stato sottoposto a ulteriori accertamenti. Prima però del trasporto, non sono mancati momenti di tensione perché l’80enne, non lucido, ha cercato in ogni modo di evitare il ricovero, provando anche ad allontanarsi a piedi verso la propria abitazione.

Le conseguenze

Non sono però finite qui le conseguenze ai danni dell’anziano che, stanno alla testimonianza della badante non sarebbe nuovo a questo tipo di esperienze spericolate. Quest’ultimo ha infatti ricevuto una multa salata e la Polizia ha posto sotto sequestro il suo mezzo. Poteva però decisamente finire peggio per i due coinvolti e per gli altri automobilisti di passaggio in quel tratto nello stesso orario.