Nuovo servizio

Deliveroo arriva anche a Nembro e Seriate

Deliveroo arriva anche a Nembro e Seriate
Seriate, 08 Gennaio 2020 ore 13:03

Con un comunicato stampa, Deliveroo, piattaforma leader dell’online food delivery (la consegna di cibo a domicilio) ha annunciato che, dalla seconda metà di gennaio, il servizio sarà disponibile in altri due paesi bergamaschi, ovvero Seriate e Nembro.

I Comuni bergamaschi si uniscono ad altre tre nuove aperture in altre parti d’Italia: Sanremo in Liguria, Montemurlo in Toscana e Albignasego in Veneto. L’obiettivo annunciato da Deliveroo è di raggiungere altre novanta città nella prima metà del 2020. Un piano di espansione che farà crescere, in soli sei mesi, di oltre il 55 per cento il numero delle città coperte dal servizio. «Una crescita territoriale che garantirà benefici al settore della ristorazione, a cominciare dei ristoranti partner, i primi a credere nel servizio e nelle potenzialità del food delivery», afferma nel comunicato la piattaforma.

Nell’anno degli Europei, inoltre, Deliveroo – main partner della Federazione Italiana Giuoco Calcio (Figc) – si prepara a “scendere in campo” al fianco degli Azzurri «consolidando ulteriormente la sua presenza a livello nazionale, quale servizio capace di unire gli italiani nel solco di una nuova abitudine di consumo che lega Nord e Sud, grandi città e centri di dimensioni più ridotte».

«Dopo un anno di grande espansione, non solo dal punto di vista territoriale, siamo pronti ad iniziare il 2020 confermando i nostri investimenti in Italia puntando su un nuovo e ambizioso piano di espansione che ci porterà in 90 nuove città in soli 6 mesi», ha detto Matteo Sarzana, General Manager di Deliveroo Italia. Che aggiunge: «Crescere a questa velocità comporta uno sforzo organizzativo significativo: ogni città è diversa dalle altre e noi vogliamo contribuire a creare nuove concrete opportunità di lavoro e di sviluppo nel territorio».

Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia