Una certezza

Ecco a voi il disco Ad ogni buca Un bell’album, è il Caso di dirlo

Ecco a voi il disco Ad ogni buca Un bell’album, è il Caso di dirlo
12 Gennaio 2019 ore 10:00

La presentazione di un disco è sempre un avvenimento importante e da festeggiare. Soprattutto se il disco in questione è quello di Andrea Casali, in arte Caso. In primo luogo perché Andrea è bravo, e poi perché, nonostante si sia ampiamente consacrato fuori dai confini bergamaschi, ha sempre le idee chiare sul posto nel quale tornare e dal quale ripartire. Questo posto è la sua città, con i suoi locali, le sue persone, le sue case, i suoi colori. Ambiente e sensazioni da sempre tradotte con talento nei suoi brani intelligenti e mai banali. È per questi motivi che che sono certo sia importante essere presenti, sabato 12 gennaio, al party di presentazione all’Edonè di “Ad ogni buca”, atteso quinto lavoro di Caso.

 

 

«Il mio mestiere è scrivere canzoni che non piacciono alla gente», canta con sincerità, quasi cercando di essere contraddetto, perché in realtà i pezzi di Caso sono tutt’altro che «canzoni che non piacciono alla gente». Il suo cantautorato che, proseguendo il discorso del precedente “Cervino”, si svincola dalla forma chitarra/voce, per assumere una dimensione più rock, a tinte indie-alt anni Novanta, è davvero notevole. Malinconia e una sorta di rabbia mutata in urgenza di comunicare la fanno da padrone. Inoltre, come del resto è sempre stato per Caso, anche questa volta i testi sono l’elemento cardine di tutta la costruzione. Anzi, sono i muri portanti di questi otto pezzi che evocano quadretti alla Carver. Storie a volte senza inizio, a volte senza fine, a volte senza un vero e proprio sviluppo. Fotogrammi random estrapolati da un filmino in Super8 ambientato nel quotidiano. Scene trafugate, decontestualizzate, come uccellini rubati dal nido. Sospese. Sottosuolo non può inaugurare meglio la propria programmazione del 2019 con una serata speciale: due live set che presentano i rispettivi album, pieni di canzoni inedite. Infatti, per non farci mancare niente, ospiti della serata saranno i Servant Songs da Milano, nuovo progetto di Nicola Ferloni, già titolare del guitar-rock melanconico dei Pueblo People.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia